Lazio, lo sfogo di Immobile: “Insultate me, ma lasciate in pace la mia famiglia”

L’attaccante biancoceleste, sui social, non ci sta e ricorda la sua stagione: “Probabilmente qualcuno dimentica facilmente”
Lazio, lo sfogo di Immobile: “Insultate me, ma lasciate in pace la mia famiglia”

ROMA - Nel mirino delle critiche ci è finito anche Ciro Immobile. L’attaccante della Lazio, capace di segnare 29 reti in 31 partite, si è sfogato su Instagram nel post partita contro il Sassuolo: “Probabilmente c’è qualcuno che dimentica facilmente, quindi vi chiedo di lasciare in pace la mia famiglia. Se volete scrivere cattiverie e insulti fatelo a me direttamente, la mia famiglia non c’entra niente, grazie”. Il momento è buio in casa biancoceleste, qualche tifoso pare si sarebbe scagliato anche contro il bomber di Inzaghi. Da quando è ripartita la Serie A, Ciro è andato in gol due volte, contro Fiorentina e Torino. Non sta attraversando un buon periodo dal punto di vista della forma, ma il suo impegno non è mai mancato. E a testa alta cercherà di rialzarsi insieme a tutta la Lazio.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti