Reina: "Lazio, c'è poca fame. Con il Napoli una finale"

Il portiere, tra i migliori in campo contro il Benevento, ha analizzato il momento: "La vittoria ci serviva come il pane"
Reina: 6 presenze da titolare e 540’ totali© LAPRESSE

BENEVENTO - La Lazio delude, pareggio con il Benevento e la squadra non riesce a prendere il volo in campionato. Al Vigorito buona prestazione di Pepe Reina, che in qualche occasione ha evitato il peggio. Nel post partita, il portiere spagnolo ha commentato il momento: “Dovevamo chiuderla prima, con l’1-0 ci sono state possibilità di farlo. Serve cattiveria, perché in una palla inattiva ti pareggiano come successo. Il Benevento si è difeso bene, alla fine potevamo anche perderla. Dobbiamo migliorare ed imparare, serve più fame e più cattiveria. Qualsiasi squadra prova fastidio un gol a fine primo tempo. Però potevamo recuperare, questa vittoria ci serviva come il pane. Ora rialziamoci, c’è una finale con il Napoli all’Olimpico".

Super Immobile non basta alla Lazio: con il Benevento è 1-1
Guarda la gallery
Super Immobile non basta alla Lazio: con il Benevento è 1-1

La difesa

“Siamo una squadra che rischia, che gioca per fare più gol ed essere propositivi. Ci difendiamo alti e così rischi qualcosa in più. Bisogna migliorare, ma il problema oggi è stato non chiudere la partita prima. Pensiamo al Napoli, non al Bayern. Bisogna stare in alto con le altre, altrimenti sarà troppo tardi”.

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti