Atalanta-Lazio, Hoedt si scusa: "L'eliminazione è colpa mia"

"Adesso posso solo lavorare a testa bassa per farvi vedere che non sono il giocatore visto in campo oggi", il messaggio social del difensore olandese
Atalanta-Lazio, Hoedt si scusa: "L'eliminazione è colpa mia"© 2021 Getty Images

BERGAMO - La morbida marcatura su Muriel in occasione del 2-2 di Malinovskyi, la scottante palla persa sulla pressione di Romero poco prima del tris di Miranchuk ed il fallo da rigore, non sfruttato da Zapata, che avrebbe potuto chiudere anzitempo la partita: è questo il riassunto della difficile serata vissuta da Wesley Hoedt. Il difensore olandese della Lazio, però, al termine della sconfitta per 3-2 al Gewiss Stadium contro l'Atalanta, costata a Simone Inzaghi l'eliminazione dalla Coppa Italia nei quarti di finale, si affida ad una storia Instagram per chiedere scusa ai tifosi biancocelesti.

Il messaggio di scuse di Hoedt

"Chiedo scusa a tutti i tifosi laziali e ai miei compagni di squadra. È stata colpa mia se siamo stati eliminati oggi. Adesso posso solo lavorare a testa bassa per farvi vedere che non sono il giocatore visto in campo oggi", il messaggio scritto dal 26enne olandese, già biancoceleste tra il 2015 e il 2017, tornato alla Lazio la scorsa estate in prestito dal Southampton.

La Lazio cade contro l’Atalanta: Miranchuk gol decisivo, finisce 3-2
Guarda la gallery
La Lazio cade contro l’Atalanta: Miranchuk gol decisivo, finisce 3-2

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti