Lazio-Torino, verdetto rinviato sul ricorso biancoceleste

Arriverà solo nei prossimi giorni la sentenza della Corte Sportiva d’Appello. Lotito vuole il 3-0 a tavolino
Lazio-Torino, verdetto rinviato sul ricorso biancoceleste© ANSA
2 min

ROMA - Al momento nessuna sentenza del ricorso fatto dalla Lazio sul match non giocato contro il Torino. I giudici hanno posticipato così la decisione, che arriverà soltanto nei prossimi giorni. Il dibattimento alla Corte d'Appello della Federazione è durato circa un'ora. "Abbiamo ribadito di aver provato documentalmente le ragioni del Torino con la conferma della sentenza del giudice sportivo. È innegabile la causa di forza maggiore per cui il Torino non poteva raggiungere l'Olimpico per la partita del 2 marzo", ha spiegato il legale del club granata Eduardo Chiacchio. Che ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha confermato: "Il dibattimento è durato un'ora, al termine della discussione il Presidente Sandulli ci ha comunicato che sentenza e motivazione saranno resi noti nei prossimi giorni".

La posizione della Lazio

Il club di Lotito ha ribadito invece le proprie ragioni per cui la partita andava comunque giocata e ha chiesto l'omologazione del 3-0 a tavolino. La Lazio ha insistito sui provvedimenti adottati dalla Asl di Torino: la quarantena disposta il 23 febbraio non poteva decorrere dal 24 e scadere il 2 marzo, proprio nel giorno in cui era in programma la partita dell’Olimpico. La sentenza della Corte d'Appello federale, presieduta da Piero Sandulli, sarà resa nota solo nei prossimi giorni: conterrà anche le motivazioni in modo da consentire alle parti, eventualmente, di poter procedere in breve al ricorso al Collegio di Garanzia presso il Coni.

Lazio-Torino, verdetto rinviato sul ricorso biancoceleste
Guarda il video
Lazio-Torino, verdetto rinviato sul ricorso biancoceleste


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti