Leiva: "Lazio umile, Sarri da seguire. Io voglio giocare..."

Il centrocampista fondamentale anche nello scacchiere del nuovo tecnico si rilancia: "Prima ci adattiamo alle sue idee e prima prendiamo punti"
Leiva: "Lazio umile, Sarri da seguire. Io voglio giocare..."© © Marco Rosi / Fotonotizia

AURONZO DI CADORE - Due test amichevoli facilmente superati, tanta intensità, gol ed entusiasmo. Si tracciano i primi bilanci nel ritiro della Lazio. E Lucas Leiva, uno dei veterani e colonna portante del centrocampo biancoceleste, in conferenza stampa ha parlato del momento e non solo: "Ad inizio ritiro si deve lavorare tanto, ancora di più con un tecnico e idee nuove. Il nostro è stato sempre un gruppo umile che ha voglia di imparare. È ancora presto per dare giudizi, ma dobbiamo fare quello che ci chiede l’allenatore. Io l’anno scorso fisicamente ho avuto pochi problemi. Ho saltato il ritiro con l’intervento al ginocchio. Ora fare il ritiro mi aiuta. Quindi sto bene. L’anno scorso è stato un anno difficile per il gruppo e per me. Quel ruolo in mezzo al campo è importante, il tecnico chiede di parlare. Con la mia esperienza voglio capire il prima possibile per aiutare i compagni". 

Leiva e la tattica di Sarri

“Parliamo di un calcio diverso, con un pressing alto. Dobbiamo imparare ancora a lavorare come squadra. Giorno dopo giorno la condizione fisica migliora e il concetto tattico si capisce meglio. Possiamo fare grandi cose, serve però pazienza, il gruppo è disposto ad imparare e seguiamo Sarri. Io portavoce? Ma no, stiamo tutti imparando i movimenti, il sistema nuovo di gioco il prima possibile. Vogliamo iniziare il campionato con un’idea chiara. Luis Alberto è tornato, sta lavorando bene come tutti. Dobbiamo aiutare i compagni. Cerco solo di lavorare e aiutare i compagni quando hanno bisogno".

Leiva approva Sarri e Felipe Anderson

“Ho avuto la possibilità di lavorare con tanti allenatori diversi. Alcuni giocavano con pressione alta. Posso migliorare nel palleggio. Devo imparare, manca ancora molto per arrivare dove il tecnico chiede. C’è massima disponibilità da parte di tutti. Obiettivi? Siamo dopo dieci giorni di ritiro, difficile capire la Lazio dove parte. Qui è tutto nuovo. Prima ci adattiamo alle idee del tecnico e prima prendiamo punti. Il tempo poi dirà tutto, ma la strada intrapresa è giusta. Dal punto di vista personale voglio giocare tanto e aiutare la squadra. Poi a fine stagione si vedrà. I nuovi acquisti? Felipe Anderson sembra non sia mai andato via. Conosce tutti i compagni, almeno l’80%. Conosce poi la società. Si è subito adattato, lo vedo con tanta voglia di riprendere la sua carriera. L’anno scorso è stato difficile, ora mi sembra carico”.

Lazio, Sarri e la foto portafortuna con Olympia
Guarda la gallery
Lazio, Sarri e la foto portafortuna con Olympia

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti