Lazio, il mea culpa di Acerbi: “Mi auto multo”

Il difensore, fermato dal giudice per due giornate dopo il cartellino rosso a Bologna, parla dal ritiro della Nazionale
Lazio, il mea culpa di Acerbi: “Mi auto multo”
1 min

ROMA - Due giornate di squalifica per Francesco Acerbi. Un caso più unico che raro per un giocatore che ha fatto della correttezza il suo credo. Ma a Bologna, con una Lazio in difficoltà, ha perso la bussola e si è sfogato contro l’arbitro. Stop per due turni e multa di 5mila euro. Il Leone ha subito chiesto scusa in campo, poi con un video Instagram, dal ritiro della Nazionale, ha parlato del fatto: “Ciao ragazzi, come sapete domenica sono stato espulso e mi dispiace non poter aiutare i miei compagni, mi dispiace per il mister e per voi tifosi. Per quanto riguarda il gesto brutto che ho fatto in campo chiedo nuovamente scusa, non è da me, non è un un buon esempio per i bambini e per quelli che amano il calcio. Per questo motivo ho deciso di automultarmi devolvendo in beneficienza una somma di denaro”. Un gesto che gli fa onore. Sbagliando si impara. Acerbi, da uomo, chiede scusa e guarda avanti.

Lazio ko a Bologna: Mihajlovic fa festa contro Sarri
Guarda la gallery
Lazio ko a Bologna: Mihajlovic fa festa contro Sarri

Maglia SS Lazio: scopri l'offerta

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti