Lazio, Sarri sceglie il trio centrale per Torino

Basic in pole per il posto accanto a Milinkovic e Cataldi. Ma Vecino scalpita, presto sarà lanciato
Lazio, Sarri sceglie il trio centrale per Torino
3 min
Daniele Rindone
TagsLazioSarriTorino

ROMA - La griglia: Basic si ricandida, Vecino scalpita, Luis Alberto insegue. Iniziano le vigilie ingarbugiate da Sarri, i nodi sono tutti a centrocampo. La tentazione Vecino è forte, è stato voluto da Mau per dare fisicità, non è un semplice vice. È arrivato per penultimo, era indietro fisicamente, sta carburando. In pole sembra esserci ancora Basic, sacrificato col Bologna dopo l’espulsione di Maximiano. Luis Alberto è il terzo incomodo, paga le ultime bizze e non solo. Sarri ha voluto un centrocampo intercambiabile, lo deciderà in base alle necessità tattiche. Immagina una linea adatta per certe partite, quando ci sarà più facilità nella costruzione. E una per quando si dovrà anche tenere botta. Il trio Luis Alberto-Marcos Antonio-Milinkovic è il più azzardato, anche per ammissione di Mau. È partito con Milinkovic-Cataldi-Basic, se ci punterà anche a Torino si saprà solo all’ultimo, come nelle migliori tradizioni del tecnico. La soluzione con Vecino e Milinkovic è molto caldeggiata, sarà utile soprattutto quando sarà scelto Marcos Antonio. Costruttori, distruttori, palleggiatori. Quest’anno ha più scelta.

Tutte le probabili formazioni della seconda giornata di Serie A
Guarda la gallery
Tutte le probabili formazioni della seconda giornata di Serie A

Le decisioni di Sarri

Stamattina è in programma la rifinitura, Sarri non parlerà in conferenza, lo farà domani a Torino. Le altre mosse sono scontate. Provedel ha già sorpassato Maximiano, è stato fatale l’errore col Bologna (domani è squalificato). Il secondo sarà Adamonis, il terzo Magro della Primavera, classe 1995, sarà utilizzato anche in Europa (Adamonis non sarà in lista Uefa). Il quartetto Lazzari-Patric-Romagnoli-Marusic è confermato. Saltando in attacco il tridente sarà formato da Felipe-Ciro-Zaccagni. Pedro è tornato in gruppo ieri, si è allenato, ha partecipato anche alla partitella. È recuperato, partirà dalla panchina, entrerà in corsa.

C'è Casale per Torino-Lazio. Luis Alberto spinge, Immobile giocoliere
Guarda la gallery
C'è Casale per Torino-Lazio. Luis Alberto spinge, Immobile giocoliere

Lazio, il bis

Lotito ha chiesto un’altra vittoria dopo il Bologna. Il Torino, guai a fidarsi delle statistiche, ha vinto solo una delle ultime otto sfide casalinghe contro la Lazio (3 pareggi, 4 sconfitte), il successo risale al 3-1 del 26 maggio 2019, fu firmato Mazzarri. In questo intervallo temporale, (dall’inizio del 2013 racconta il database di Opta), contro nessuna avversaria i granata contano meno vittorie interne in campionato tra quelle ospitate almeno due volte. Dal 2019 il Torino è rimasto senza i tre punti per sei gare consecutive, nel frattempo si sono susseguiti cinque allenatori differenti. Sarri non si fida dei numeri e fa bene, ancora più deve guardarsi dalla Lazio, storica iscritta all’ufficio complicazioni. Chiamata a dimostrarsi (e confermarsi) cambiata.

Tributo a Immobile, patrimonio della Lazio e del calcio italiano.
Guarda il video
Tributo a Immobile, patrimonio della Lazio e del calcio italiano.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti