Lazio, la sosta per ritrovare energie e Lazzari

Sarri spera di recuperare l’esterno per la sfida contro lo Spezia, ma saranno necessari nuovi esami
Lazio, la sosta per ritrovare energie e Lazzari© BARTOLETTI
3 min
Carlo Roscito
TagsLaziolazzariSarri

ROMA - Controlli e gestione delle forze, muscoli da valutare e far riposare. La sosta della Serie A permetterà a Sarri di allentare i ritmi e tenere sotto osservazione i calciatori usciti infortunati, o anche solo acciaccati, dal primo tour de force stagionale. Da Lazio-Bologna del 14 agosto alla trasferta di Cremona di domenica scorsa: 9 partite disputate in 36 giorni, qualcuno ha risentito degli sforzi causati dagli impegni ravvicinati. Il calendario diventerà ancora più fitto una volta che ripartiranno gli impegni ufficiali: 12 gare in 43 giorni tra campionato ed Europa League (la media di una ogni 3 giorni e mezzo), dalla sfida all'Olimpico con lo Spezia (2 ottobre) al big match di Torino contro la Juventus (13 novembre). Quella con i bianconeri sarà l'ultima giornata prima del lungo stop per i Mondiali in Qatar. A quel punto... arrivederci a gennaio.

Lazio super con la Cremonese: 4-0 con doppietta Immobile
Guarda la gallery
Lazio super con la Cremonese: 4-0 con doppietta Immobile

Programma

Ecco perché la pausa diventa ancora di più una parentesi fondamentale per ritrovare le energie e i giocatori ora ai box o non al meglio. Lazzari è finito ko nel secondo tempo con il Verona: lesione di primo grado al flessore della coscia destra, ha saltato il Midtjylland e la Cremonese, la speranza è che possa recuperare per lo Spezia alla ripartenza. Coi tempi siamo al limite, l'ex Spal potrebbe pure farcela. Il ritorno però è tutt'altro che scontato e non si può rischiare troppo. Un nuovo punto verrà fatto tra qualche giorno, in Paideia sono previsti ulteriori accertamenti strumentali verso fine settimana. Il medico sociale Rodia, al triplice fischio di Cremonese-Lazio, ha invece rassicurato su Casale e Patric, entrambi sostituiti per dei fastidi muscolari: «Chi è uscito ha solo risentito un po' di stanchezza, sarebbe stato eccessivo correre un pericolo in una partita dominata. Sono professionisti, come avvertono qualche disagio lo segnalano e noi interveniamo. Meglio prevenire che curare».

Lazio, l'esultanza speciale di Milinkovic con dedica
Guarda la gallery
Lazio, l'esultanza speciale di Milinkovic con dedica

Forma

Le sedute a Formello riprenderanno soltanto domani pomeriggio senza i calciatori convocati dalle rispettive nazionali. Sono otto: i tre azzurri Immobile, Provedel e Cancellieri, più Milinkovic, Marusic, Hysaj, Gila e Vecino (eviterà i voli transoceanici, con l'Uruguay giocherà contro l'Iran in Austria e contro il Canada in Slovacchia). Si riaffacceranno a Formello tra mercoledì 28 e giovedì 29 settembre, solo allora il gruppo tornerà al completo. Sarri, nel frattempo, sfrutterà le sgambate per migliorare le condizioni generali della rosa. Soprattutto di Pedro, Zaccagni e Basic. Il primo, in gol contro la Cremonese, è stato martoriato da agosto dai problemi alle caviglie. Basic, alla vigilia della partita in Danimarca, aveva accusato un fastidio al polpaccio. Zaccagni ha stretto i denti domenica per rispondere presente nonostante un problema al flessore dopo aver alzato bandiera bianca in Europa League.

Mancini:"Immobile unico attaccante italiano in Top Club"
Guarda il video
Mancini:"Immobile unico attaccante italiano in Top Club"


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti