Oddi duro: "Lazio vergognosa". Poi difende Sarri e attacca i giocatori

L'ex difensore biancoceleste dello scudetto del '74 striglia la squadra dopo il ko di Bergamo: "Facciano i giocatori"

ROMA - L'Atalanta ha meritato, si è visto sul campo e l'ha ribadito anche Sarri dopo il 3-1 con cui la Lazio è andata ko a Bergamo. Intensità, atteggiamento, qualità, la Dea di Gasperini ha messo tutto, ma i demeriti dei biancocelesti, totalmente fuori partita, sono enormi. Anche per Giancarlo Oddi, ex difensore della Lazio, protagonista dello storico scudetto del '74, "la prestazione è stata vergognosa, non so cosa avrà detto Sarri ai giocatori, dico che la prestazione non c’è proprio stata", ha sottolineato ai microfoni di Radiosei.

Oddi: "Sarri non ha colpe"

"I tifosi non possono prendersela con l’allenatore, che cerca di schierare i migliori giocatori che ha. I giocatori devono fare i giocatori, l’allenatore poi fa quello che può. Non penso che l’allenatore faccia giocare gente che reputa non all’altezza. Con l’Atalanta è dura per tutti, soprattutto in questo momento", ha aggiunto Oddi.

Lo scollamento squadra-Sarri

"Non posso credere che nella Lazio ci sia uno scollamento squadra-Sarri: quando un giocatore entra in campo sa di dover fare il giocatore, se qualcuno fa questi ragionamenti dovrebbe cambiare sport. Quello che vedo è che siamo in un momento particolare, quando fino a due partite fa andava tutto bene perché si veniva da 5 vittorie. I giocatori non hanno avuto la cattiveria giusta per affrontare l’Atalanta", ha proseguito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Oddi: "Si sono adagiati"

"Non credo che Immobile ora sia diventato scarso, per me la rosa di quest’anno è più forte dell’anno scorso. I giocatori non stanno dando come lo scorso anno, si sono adagiati. Quando entro in campo devo dare il massimo perché è il mio mestiere. Non posso pensare a contratti e malumori, ma a dare il 110% sempre. Se vedi le prestazioni con Inter, Napoli e Atalanta non va bene. Poi se il problema è un contratto in scadenza e quindi giochi male, peggiori solo la tua situazione", ha concluso Oddi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA - L'Atalanta ha meritato, si è visto sul campo e l'ha ribadito anche Sarri dopo il 3-1 con cui la Lazio è andata ko a Bergamo. Intensità, atteggiamento, qualità, la Dea di Gasperini ha messo tutto, ma i demeriti dei biancocelesti, totalmente fuori partita, sono enormi. Anche per Giancarlo Oddi, ex difensore della Lazio, protagonista dello storico scudetto del '74, "la prestazione è stata vergognosa, non so cosa avrà detto Sarri ai giocatori, dico che la prestazione non c’è proprio stata", ha sottolineato ai microfoni di Radiosei.

Oddi: "Sarri non ha colpe"

"I tifosi non possono prendersela con l’allenatore, che cerca di schierare i migliori giocatori che ha. I giocatori devono fare i giocatori, l’allenatore poi fa quello che può. Non penso che l’allenatore faccia giocare gente che reputa non all’altezza. Con l’Atalanta è dura per tutti, soprattutto in questo momento", ha aggiunto Oddi.

Lo scollamento squadra-Sarri

"Non posso credere che nella Lazio ci sia uno scollamento squadra-Sarri: quando un giocatore entra in campo sa di dover fare il giocatore, se qualcuno fa questi ragionamenti dovrebbe cambiare sport. Quello che vedo è che siamo in un momento particolare, quando fino a due partite fa andava tutto bene perché si veniva da 5 vittorie. I giocatori non hanno avuto la cattiveria giusta per affrontare l’Atalanta", ha proseguito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

1
Oddi duro: "Lazio vergognosa". Poi difende Sarri e attacca i giocatori
2
Oddi: "Si sono adagiati"