Cagliari-Lazio, le pagelle dei biancocelesti: Cataldi al top, Immobile show

Le valutazioni degli uomini di Sarri dopo la vittoria per 3-1 all'Unipol Domus contro i rossoblù di Ranieri
Cagliari-Lazio, le pagelle dei biancocelesti: Cataldi al top, Immobile show
Fabrizio Patania

Lazio, Sarri (all.): voto 7.

La Lazio si rialza, ritrova la via del gol e lo spirito giusto, ma soprattutto il vero Immobile.

Provedel 7,5

Cinque parate. Evita il pari di Lapadula a un soffio dall’intervallo. Nel secondo tempo tre grandi parate su Makoumbou, Gaetano e Luvumbu consentono alla Lazio di resistere nel momento più critico. 

Marusic 6,5

Tiene bene, sbagliando poco. Riesce a reggere anche Luvumbo. 

Gila 6,5

Lapadula lo fa soffrire, ma lo spagnolo viene fuori alla distanza con il solito temperamento. Deve migliorare il palleggio. 

A. Romagnoli 6,5

Governa la linea, indovina la costruzione. Il giallo gli costerà il Bologna domenica all’Olimpico: era in diffida. 

Hysaj 7

Non giocava titolare da Madrid, due mesi fa. Prova tosta, di grande energia e contrasto, ma anche discrete iniziative. Aiuta la Lazio a salire. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Guendouzi 6 
Nervoso e in ombra per tutta la partita, anche Romagnoli e Luis Alberto lo riprendono. Discute con Deiola a fine partita e si scatena la rissa. 

Cataldi 7,5

Una regìa perfetta, fa girare palla, ispira la profondità di Immobile, corre e recupera. Dopo oltre 70 minuti il calo è fisiologico. Kamada (33’ st) 6: segnali del giapponese, entra con decisione e cattiveria, gioca dei buoni palloni, scheggia un palo. 

Luis Alberto 6,5 
Non è ancora il Mago, ma risponde come spirito e partecipazione. Prezioso. Vecino (17’ st) 6: un ingresso decisivo per trasmettere nuove energie al centrocampo. Ribalta l’azione ispirando il 3-1 di Felipe. Era in diffida, l’ammonizione nel recupero lo costringerà a fermarsi per scontare la squalifica. 

Isaksen 6,5 
Un passo avanti, entra nei primi due gol della Lazio. Ci sono ancora diverse imperfezioni nelle sue partite, deve aggiungere ordine tattico e razionalizzare le scelte: migliorerà con il tempo. Pedro (39’ st) sv.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Immobile 8
Standing ovation non solo per il duecentesimo gol in Serie A (205 totali con la Lazio) ma per la corsa, il senso della profondità, l’attacco alla porta, la cattiveria. Poteva segnarne tre. Non lo vedevamo a questi livelli forse da più un anno: è una bellissima notizia. Castellanos (17’ st) 6: gioca bene per gli altri, non punta la porta quando potrebbe. 

Felipe Anderson 7

E’ votato alla causa, si sacrifica, non devastante ma illuminato: smarca Isaksen nell’azione dell’autogol di Deiola, inchioda il Cagliari con il 3-1. E se aggiungesse una firma sul rinnovo?

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lazio, Sarri (all.): voto 7.

La Lazio si rialza, ritrova la via del gol e lo spirito giusto, ma soprattutto il vero Immobile.

Provedel 7,5

Cinque parate. Evita il pari di Lapadula a un soffio dall’intervallo. Nel secondo tempo tre grandi parate su Makoumbou, Gaetano e Luvumbu consentono alla Lazio di resistere nel momento più critico. 

Marusic 6,5

Tiene bene, sbagliando poco. Riesce a reggere anche Luvumbo. 

Gila 6,5

Lapadula lo fa soffrire, ma lo spagnolo viene fuori alla distanza con il solito temperamento. Deve migliorare il palleggio. 

A. Romagnoli 6,5

Governa la linea, indovina la costruzione. Il giallo gli costerà il Bologna domenica all’Olimpico: era in diffida. 

Hysaj 7

Non giocava titolare da Madrid, due mesi fa. Prova tosta, di grande energia e contrasto, ma anche discrete iniziative. Aiuta la Lazio a salire. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

1
Cagliari-Lazio, le pagelle dei biancocelesti: Cataldi al top, Immobile show
2
Pagina 2
3
Pagina 3