Milan, Pioli: "Ronaldo? Le gerarchie in campionato non cambiano"

Il tecnico rossonero prima del Cagliari: "La partenza di CR7 mi ha sorpreso. Kessie come Donnarumma? Valutazioni a fine mercato"
Milan, Pioli: "Ronaldo? Le gerarchie in campionato non cambiano"© LAPRESSE
TagsMilan

MILANO - Dopo l'1-0 in casa della Sampdoria, il Milan sfida per la prima a San Siro il Cagliari di Semplici. Pioli in conferenza stampa presenta la partita: "Abbiamo lavorato durante la settimana. Abbiamo l'obiettivo di cominciare bene questo campionato, lunedì ci siamo riusciti con una vittoria sofferta ma meritata. Domani ci sarà una squadra difficile, ben strutturata, che tiene bene il campo, sappiamo delle difficoltà ma conosciamo anche le nostre possibilità".

Brahim Diaz trascina il Milan. Pioli espugna Marassi
Guarda la gallery
Brahim Diaz trascina il Milan. Pioli espugna Marassi

Pioli: "Basta sorprendere, confermiamoci"

"Come è cambiato il Milan negli ultimi tre mesi? Siamo cresciuti in consapevolezza tutti quanti. La cosa importante è che la squadra abbia le idee chiare entrando in campo e che porti avanti il suo spartito con continuità, che non si faccia condizionare dalle difficoltà che incontreremo. Come domani, perché superare il Cagliari non sarà semplice. Ma l'importante è avere compattezza, un'idea e portarla avanti con continuità, intensità e qualità. Noi dobbiamo avere sempre questo entusiasmo e ce l'abbiamo sempre durante l'allenamento. Sicuramente siamo cresciuti, e se l'anno scorso potevamo a un certo momento essere la sorpresa ora non possiamo più sorprendere nessuno, ma dobbiamo confermarci".

Pioli: "Ronaldo? Le gerarchie non cambiano"

"La partenza di Ronaldo per me è stata inaspettata, ma non cambia molto per le gerarchie: ci sono 7-8 squadre molto forti, sarà lotta fino alla fine. A me stimola tantissimo la voglia dei giocatori di lavorare con qualità in ogni istante. Ogni partita ci farà crescere e darà spunti su dove migliorare".

Pioli su Kessie come Donnarumma

"Kessie come Donnarumma? In questo momento siamo concentrati solo sulla partita di domani. Per la situazione dei rinnovi mancano ancora giorni importanti, le valutazioni si faranno dopo". Sull'ultimo arrivato Pellegri, Pioli ha aggiunto: "Sta bene, ma ha ancora qualche problemino e non sarà convocato per domani. La sosta gli servirà tanto e spero che tra due settimane sarà pienamente in gruppo".

Milan, i migliori video

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti