Frosinone-Milan, le pagelle dei rossoneri: Bennacer prezioso

Le valutazioni degli uomini di Pioli dopo il successo del Benito Stirpe
Frosinone-Milan, le pagelle dei rossoneri: Bennacer prezioso© AC Milan via Getty Images
Alberto Ghiacci

Milan

Pioli (all.) 6

Fatica più del dovuto e però azzecca i cambi, allunga la striscia positiva e si piazza ancor più a ridosso delle prime due. Supera così le voci sul suo futuro lontano da Milanello.

Maignan 5

Di burro sul gol di Mazzitelli. Errore non da lui che per sua fortuna non risulta decisivo.

Calabria 6,5

Sempre pronto a garantire i giusti tempi e le giuaste distanze. Onora la fascia una volta di più

Florenzi (40’ st) sv

Kjaer 6

Tiene a bada Kaio Jorge e quando c’è bisogno va con l’esperienza. I compagni si fidano e lui non sbaglia.

Gabbia 6,5

Farlo tornare è stato un bel colpo. Sostanza, sacrificio e il gol che non t’aspetti, il primo in A, che vale tantissimo. Se lo merita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Theo Hernandez 6

Non sfodera il meglio del repertorio ma comunque costringe i dirimpettai a stare sempre sul chi va là.

Adli 6,5

Dinamico e preciso. Sempre nel vivo dell’azione. Si vede che ora è parte integrante del gruppo.

Reijnders 6

Qualche entrata in ritardo, però si fa sentire e in mezzo al campo è ciò che conta. Viene sostituito anche perché da ammonito potrebbe rischiare.

Bennacer (16’ st) 6,5

Permette al Milan di guadagnare metri nel momento decisivo. Sulla strada del completo recupero.

Pulisic 6

Sempre pronto a infilarsi negli spazi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Jovic (35’ st) 7

Quinto gol nelle ultime sette presenze. Torna a farsi sentire come quando si parlava di un fenomeno e lo prese il Real. La sua rete vale altri tre punti d’oro. Meglio di così...

Loftus-Cheek 6,5

Tra le linee è in grado di trovare giocate e percussioni. Anche se il fisico è imponente, dà la sensazione di poter sempre combinare qualcosa da trequartista vero.

Okafor (16’ st) 6

Partecipa attivamente agli assalti che portano al successo. Anche il suo ingresso risulta decisivo per spostare gli equilibri.

Leao 6,5

Un paio di accelerazioni delle sue, con gli avversari appesi ai calzoncini. Qualche dribbling volante e un assist. Però ancora una volta sembra mancare di uno per fare trentuno.

Giroud 7,5

Ai livelli dei più grandi. Anche dai soli movimenti si vede che è di un altro pianeta. In volo su Frosinone, gol e assist, entrambi di testa. Per dire: in Europa solo Kane colpisce di più nel gioco aereo (6 reti contro 5).

Musah (40’ st) sv


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Milan

Pioli (all.) 6

Fatica più del dovuto e però azzecca i cambi, allunga la striscia positiva e si piazza ancor più a ridosso delle prime due. Supera così le voci sul suo futuro lontano da Milanello.

Maignan 5

Di burro sul gol di Mazzitelli. Errore non da lui che per sua fortuna non risulta decisivo.

Calabria 6,5

Sempre pronto a garantire i giusti tempi e le giuaste distanze. Onora la fascia una volta di più

Florenzi (40’ st) sv

Kjaer 6

Tiene a bada Kaio Jorge e quando c’è bisogno va con l’esperienza. I compagni si fidano e lui non sbaglia.

Gabbia 6,5

Farlo tornare è stato un bel colpo. Sostanza, sacrificio e il gol che non t’aspetti, il primo in A, che vale tantissimo. Se lo merita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

1
Frosinone-Milan, le pagelle dei rossoneri: Bennacer prezioso
2
Pagina 2
3
Pagina 3

Milan, i migliori video