Napoli, Reina in scadenza nel 2018. Da Perin a Cragno, le opzioni per il dopo Pepe

Il contratto dello spagnolo si concluderà alla fine della prossima stagione. Nei mesi scorsi sono stati seguiti sia Szczesny sia Skorupski. E c'è l'idea Meret
Napoli, Reina in scadenza nel 2018. Da Perin a Cragno, le opzioni per il dopo Pepe
Antonio Giordano

CASTEL VOLTURNO - Ma, come sempre, sarà l’ultimo a chiudere la porta, per evitare che ci siano spifferi: accadrà, un bel giorno dovrà per forza capitare, perché giugno 2018 dista appena dodici mesi o poco più e quindi, quando il contratto di Pepe Reina approderà alla sua naturale scadenza, bisognerà consegnare le chiavi di casa ad un erede che abbia il talento ma anche la personalità. E’ una ricerca mirata, inevitabile e persino scontata, e ci sono due linee rette, parallele, quindi inavvicinabili: inseguire la certezza dell’esperienza e della maturità (un ventisettenne o su di lì), però senza trascurare la freschezza e le prospettive (d’un ventenne). C’è stato un momento in cui Szczesny (27) ha avuto un ruolo - e magari ancora ce l’ha - nei pensieri di Giuntoli e del Napoli: ma non è semplice accomodarsi con l’Arsenal, né capire sino a che punto la Premier rappresenti un desiderio forte per il polacco, che qui troverebbe l’ambiente spianato dalla presenza di Milik e Zielinski. 

Lady Reina esplosiva allo stadio: il web impazzisce
Guarda la gallery
Lady Reina esplosiva allo stadio: il web impazzisce

OSSERVATI SPECIALI - E’ stato seguito anche Skorupski (26), che sta ad Empoli ma va negoziato con la Roma: resta sul taccuino di Giuntoli, nel quale ci sono molte pagine. Una è di Alessio Cragno (23 anni a giugno), che il Cagliari ha lasciato crescere a Benevento; un’altra appartiene ad Alex Meret (20), che l’Udinese ha fatto esplodere con la Spal: i rapporti, e i precedenti affari De Laurentiis-Pozzo, inducono a far ragionamenti e a pensare che sia possibile, considerati i prodigi del giovanotto. Altrimenti, ma sarà necessario aspettarne il recupero, non è mai dispiaciuto Mattia Perin (25 a novembre) del Genoa, a lungo rientrato tra gli osservati speciali. C’è una porta da socchiudere, insomma.

Festa Napoli, Pavoletti canta la sua "Despacito"
Guarda il video
Festa Napoli, Pavoletti canta la sua "Despacito"

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti