Il Napoli adesso rivuole Zapata
© Getty Images
Napoli
0

Il Napoli adesso rivuole Zapata

È andato via nel 2015, ma ora è tutto un altro Duvan. Il club azzurro lo sta seguendo da tempo con un suo emissario e sta valutando il clamoroso riacquist

C’era una volta Duvan, come anni fa lo battezzò De Laurentiis per distinguerlo sulle maglie dal cugino milanista Cristian, e poi c’è Zapata. Duvan Zapata, come oggi lo chiaman tutti quelli che ne commentano le ottime prestazioni e i gol. Venticinque, per la precisione: il simbolo della maturità di un giocatore che nell’estate 2017 scelse di andare via defi nitivamente per giocare con continuità e che domani ritornerà al San Paolo più maturo, più completo e anche piuttosto soddisfatto. Per un motivo ben preciso: il Napoli, come tante volte è accaduto nelle strane storie del calcio, ha rimesso gli occhi su di lui. Proprio così: tanto da inserirlo nel novero dei giocatori valutati per il futuro. A sorpresa, però con criterio: non è davvero un caso, insomma, che da un po' un osservatore del Napoli segua sistematicamente le partite dell’Atalanta e del suo centravanti. Ex di lusso.

DIMENTICATO E RIPESCATO - E allora, il ritorno del panterone colombiano: uno slogan che a questo punto, per come si sono messe le cose, è davvero tutto un programma. O quantomeno un codice da decifrare: perché l’idea di valutare il riacquisto di un giocatore ceduto a più riprese sin dalla fi ne della stagione 2014-2015, prima all’Udinese in prestito biennale e poi alla Samp defi nitivamente, suona piuttosto singolare a distanza di quasi quattro anni. Senza contare tutto quello che è successo in questo tempo trascorso da separati. Del tipo: Zapata arriva alla Samp e dichiara di essere stato “emarginato a Napoli”. Oppure: una volta a Dimaro, in occasione dell’ultimo ritiro con Sarri e in piena trattativa con il Torino, gli azzurri scendono in campo per l’allenamento e Duvan non si trova. Sarà partito per andare a fi rmare con i granata, pensarono tutti. Macché: non rientrando nei piani del tecnico con la tuta, al momento della conta in albergo sfuggirono sia la sua assenza sia il particolare che fosse ancora in camera. Singola.

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Quel che resta di Insigne

Tutte le notizie di Napoli

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti