Koulibaly, post contro il razzismo: "Siamo tutti fratelli"

Ecco il messaggio del difensore del Napoli sui social network contro i buu razzisti
Koulibaly, post contro il razzismo: "Siamo tutti fratelli"

ROMA - Negli stadi italiani spesso si verificano episodi di razzismo. Kalidou Koulibaly, difensore del Napoli, ha lanciato un messaggio sui social network contro i buu razzisti. Ieri, ennesimo episodio di razzismo in Serie A, questa volta nei confronti di Dalbert nella partita tra Atalanta e Fiorentina con l'arbitro Orsato che ha interrotto l'incontro per tre minuti a causa di presunti cori di stampo razzista contro il difensore della formazione viola. Così, Koulibaly ha deciso di lanciare ancora una volta un messaggio sui social network contro il razzismo: “Lo abbiamo capito da bambini a Saint-Diè e voglio che anche mio figlio lo capisca. Spero che un giorno lo capiranno anche quelli che mi fanno ‘buu’.  Sì, forse siamo diversi. Ma siamo tutti fratelli” è il post del difensore del Napoli.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti