Koulibaly, post contro il razzismo: "Siamo tutti fratelli"

Ecco il messaggio del difensore del Napoli sui social network contro i buu razzisti
Koulibaly, post contro il razzismo: "Siamo tutti fratelli"

ROMA - Negli stadi italiani spesso si verificano episodi di razzismo. Kalidou Koulibaly, difensore del Napoli, ha lanciato un messaggio sui social network contro i buu razzisti. Ieri, ennesimo episodio di razzismo in Serie A, questa volta nei confronti di Dalbert nella partita tra Atalanta e Fiorentina con l'arbitro Orsato che ha interrotto l'incontro per tre minuti a causa di presunti cori di stampo razzista contro il difensore della formazione viola. Così, Koulibaly ha deciso di lanciare ancora una volta un messaggio sui social network contro il razzismo: “Lo abbiamo capito da bambini a Saint-Diè e voglio che anche mio figlio lo capisca. Spero che un giorno lo capiranno anche quelli che mi fanno ‘buu’.  Sì, forse siamo diversi. Ma siamo tutti fratelli” è il post del difensore del Napoli.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti