Gattuso: "Voglio vedere Insigne meno musone"

Così il tecnico del Napoli alla vigilia del match di Europa League con l'Az: "Mi aspetto di più da Lorenzo, così come da Mertens. Osimhen? Mi scoccia non averlo e lui la sta vivendo male". Su Maradona: "Ha cambiato la storia del calcio in Italia"
Gattuso: "Voglio vedere Insigne meno musone"© ANSA
TagsGattusoInsignenapoli

NAPOLI - "Io mi aspetto ancora di più da Insigne, tecnicamente non posso dire nulla ma voglio vederlo meno musone perchè deve fare il salto di qualità". Il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso, alla vigilia della trasferta olandese di Europa League con l'Az Alkmaar, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "Le responsabilità se le prende, ma deve cambiare l'atteggiamento. È un dovere migliorare in questo aspetto, poi per il sacrificio e per come si muove in campo niente da dire. Ma deve essere più allegro e non soffrire di mutismo selettivo....", ha aggiunto.

Gattuso su Mertens e Osimhen

"Osimhen? Mi scoccia non averlo, tanto. Ma mi scoccia anche vederlo arrabbiato, la sta vivendo male, ma dobbiamo essere bravi a farlo stare tranquillo nella speranza che guarisca il prima possibile", ha detto Gattuso parlando dell'attaccante nigeriano. Poi, su Mertens, ha sottolineato che "sta sbagliando tecnicamente, ma fisicamente corre e aiuta i compagni. Lui lo sa che per noi è fondamentale, per lo spirito con cui affronta le partite. Può e deve fare meglio, perchè quando gli arrivano le occasioni deve giocarle bene".

Gattuso: "Con l'Az ci giochiamo tanto"

"La squadra è forte, ma la qualità non basta, non può permettersi di non mettere il veleno in campo. Mi piace far giocare i giocatori forti e di qualità, ma il problema non sono i numeri ma la mentalità. Dobbiamo tenere botta anche quando si fa fatica. La partita con la Roma non basta, ora bisogna continuare così, perchè l'anno scorso la squadra battagliava di più". Contro l'Az sarà "una partita complicata, difficilissima. In campionato dopo di noi non hanno mai perso e hanno sempre fatto risultato. Sono una squadra che può fare male e ne sappiamo qualcosa. C'è grande rispetto, dovremo farci trovare pronti per fare una grandissima partita. Lo sappamo che domani ci giochiamo tanto, oggi la squadra si è allenata molto molto bene e speriamno di riuscire a fare una grande partita".

Gattuso su Maradona: “Ha cambiato la storia”

Domani non sarà facile, ne siamo consapevoli - ha poi aggiunto Gattuso in conferenza stampa -. L’Az è una squadra ben organizzata con giocatori giovani e interessanti. C’è bisogno di un grande Napoli per portare a casa la vittoria”. C’è spazio anche per il ricordo di Maradona: “Diego ha cambiato la storia del calcio in Italia”.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti