D'Agostino: "Napoli, ora occhio alla Juve"

L'ex centrocampista: "Sarebbe un paradosso arrivare dietro i bianconeri. Peccato che sia andata male per lo scudetto. Quando non sei  abituato a vincere, subentra la paura"
D'Agostino: "Napoli, ora occhio alla Juve"© FOTO MOSCA
2 min

NAPOLI -L’ex centrocampista dell’Udinese, Gaetano D’Agostino, è intervenuto A Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni: Non si possono prendere tre gol in dieci minuti, con l’Empoli è stato un black out inconcepibile. Non me l’aspettavo anche perché tre domeniche fa a mio avviso il Napoli era la squadra favorita per lo scudetto. Poi, è suonato il campanello d’allarme con la Fiorentina, successivamente contro la Roma ho visto una squadra stanca che ad Empoli è crollata".

Scudetto? Tifavo per il Napoli

"Peccato, facevo il tifo per il Napoli e poteva essere una favola meravigliosa, ora gli azzurri devono mantenere il terzo posto. Occhio, perché la Juve ora ci crede, l’ho vista col Sassuolo e va avanti grazie alla mentalità vincente, perché come gioco non c’è paragone con quello del Napoli. Ma quando non sei abituato a vincere subentra la paura, senti addosso la pressione e non sei abituato all’entusiasmo positivo".

Paradosso arrivare dietro la Juve

"Dopo un anno passato a sognare lo scudetto sarebbe un paradosso arrivare dietro la Juve, che ha consolidato il quarto posto e ora fa la corsa sul Napoli: per mentalità loro poi non hanno nulla da perdere, il Napoli deve quanto meno confermare la terza piazza, per una questione d’orgoglio ed anche per un discorso di ranking Uefa”.

Borsino mercato Napoli: chi parte, chi arriva e chi è in bilico
Guarda la gallery
Borsino mercato Napoli: chi parte, chi arriva e chi è in bilico

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti