Milan-Napoli, Spalletti a San Siro con una certezza e un dubbio

I leoni di Ibrox proveranno a ruggire anche a San Siro: domenica sera la grande sfida contro i rossoneri di Pioli
Milan-Napoli, Spalletti a San Siro con una certezza e un dubbio© EPA
3 min
Fabio Mandarini
TagsSpalletti

Senza Osimhen e Demme, certo, ma con un Chucky in più. I leoni di Ibrox proveranno a ruggire anche a San Siro. Domenica. Notte di gala e notte di stelle italiane: Milan-Napoli vale il primo posto, proprio come a marzo al Maradona, e sebbene questa volta la corsa scudetto non sia neanche cominciata, è fuori discussione che la partita valga almeno un mattoncino tricolore. La certezza? Il ritorno di Lozano, ormai recuperato dopo l'attacco influenzale che l'ha escluso dalla trasferta di Glasgow. Il dubbio? Uno, in attacco: Raspadori o Simeone al posto di Osi.

Napoli da urlo: Politano, Raspadori e Ndombele travolgono i Rangers
Guarda la gallery
Napoli da urlo: Politano, Raspadori e Ndombele travolgono i Rangers

Luciano in regia

E allora, da una cattedrale a un'altra. Da Ibrox a San Siro. Di corsa, a perdifiato: il Napoli è rientrato all'alba di giovedì dalla Scozia, poi ha riposato e oggi è tornato in campo per cominciare a limare i dettagli-Milan. Sfida bella, nonostante le assenze di Victor e Leao, e anche importante: è di uno scontro diretto per la Champions e per chissà cos'altro che si parla; è delle prime in classifica - insieme con l'Atalanta - che si racconterà. E mica soltanto questo: di fronte ci sono Pioli, l'allenatore che ha restituito lo scudetto alla Milano rossonera, e Spalletti, l'uomo che vorrebbe far esplodere Napoli dopo oltre 30 anni. A proposito: il signor Luciano è squalificato, dopo l'espulsione rimediata con lo Spezia, e non sarà in panchina. O meglio, sarà in regia a dare le direttive al suo vice Domenichini. Per quel che riguarda la formazione, l'idea è che saranno confermati dieci degli undici uomini che hanno vinto in Champions con i Rangers. Con un testa a testa tra amici ancora da risolvere: Raspadori-Simeone. Jack scalpita.

Vai Alex

"Sarà una tappa molto importante per il nostro campionato", ha detto Meret ai microfoni di Kiss Kiss Napoli. "Non sarà decisiva ma ci dirà tanto. Ci stiamo preparando bene e come sempre giocheremo per vincere". Capitolo rinnovo: "E' stata un'estate difficile, piena di voci: se ne parla, ma l'importante è continuare a fare bene in campo e il resto sarà una conseguenza". 

Attento Milan, a San Siro arriva Kvaradona
Guarda il video
Attento Milan, a San Siro arriva Kvaradona


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti