Roma, Monchi: «L'Atletico Madrid? Più complicato del Chelsea» 

Il ds della Roma in un'intervista a Movistar Plus: «La squadra di Simeone regge la pressione. I colchoneros sono già tre, quattro anni che lavorano insieme, sono temibili»
Roma, Monchi: «L'Atletico Madrid? Più complicato del Chelsea» © Bartoletti
TagsChampions Leagueatletico madridRoma

ROMA - Tra 24 ore circa la Roma scenderà in campo all'Olimpico contro l'Atletico Madrid nel primo match della nuova edizione di Champions League. Un avversario che conosce molto bene il ds della Roma, Monchi: «È la sfida più complicata del gruppo. È una squadra - aggiunge il dirigente in un'intervista a Movistar Plus - che conosce perfettamente i tempi della partita e sa quello che deve fare, è forte fisicamente e a livello di velocità, regge la pressione. Per me è l’avversario più difficile del girone, anche più del Chelsea. Loro sono già tre, quattro, cinque anni che lavorano insieme, con lo stesso tecnico e senza cambiare molti giocatori, quasi nessuno. Per questo è un avversario davvero molto temibile. Speriamo che domani sia una grande partita e che ovviamente la Roma ne esca vincente».

Dove vedere Roma-Atletico Madrid in tv

NIENTE SAMP - E sulla condizione della squadra che non ha giocato nella terza giornata di Serie A, rinviata per maltempo: «È stato un fine settimana molto piovoso, la nostra gara è stata rinviata. Non so se sia stata una cosa buona per noi, sono tanti giorni che non giochiamo e credo che sarebbe stato positivo giocare per ritrovare il ritmo partita. La squadra comunque sta crescendo, siamo sulla strada giusta. A prescindere dai risultati con Atalanta e Inter credo che il mondo romanista sia soddisfatto del gioco espresso».

Roma, la formazione anti-Atletico Madrid: si scalda Florenzi
Guarda la gallery
Roma, la formazione anti-Atletico Madrid: si scalda Florenzi

DA SIVIGLIA A ROMA - Una battuta anche sul nuovo incarico: «Mi sto adattando all’Italia - conclude Monchi -, sia a livello personale che professionale. In linea generale sono soddifatto. Siviglia è stata casa mia per tanti anni e mi manca. Ora però sono felice qui, sono contento, mi sto identificando in questa nuova avventura della mia vita e devo essere fedele a un club che ha scommesso su di me come la Roma. Il metodo Monchi? Spero che i tifosi nel tempo imparino a comprenderlo».

10 curiosità su Roma-Atletico Madrid

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti