Gli ex compagni di Conte: «Vuole tornare, accetterebbe la Roma»

Tre amici del tecnico leccese sulla possibilità di rivederlo in Serie A: «Antonio vuole una nuova sfida. Totti giocherà un ruolo importante nella decisione»
Gli ex compagni di Conte: «Vuole tornare, accetterebbe la Roma»
Jacopo Aliprandi

ROMA - Diceva Agatha Christie: «Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova». Ebbene, i tre indizi ci sono e arrivano direttamente dagli ex compagni di squadra, e amici, di Antonio Conte. Il pugliese è l’oggetto dei desideri della Roma, pronta a cambiare totalmente strategia economia per assicurarsi un top manager e costruire un progetto vincente. I contatti tra le parti sono avviati, Conte sta seriamente riflettendo sull’offerta della Roma e presto scioglierà le riserve. La prova del suo possibile futuro in giallorosso arriva da tre indizi, anzi, tre personaggi: Giacomo Ferri, Francesco Moriero e Luca Fusi, ex compagni di squadra e amici di Conte.

Ranieri: "Conte? Lo vado a prendere all'aeroporto"
Guarda il video
Ranieri: "Conte? Lo vado a prendere all'aeroporto"
 

 

Ferri: «Roma, dai a Conte carta bianca»

Quattro anni insieme a Lecce, la terra di Conte. Giacomo Ferri è uno dei migliori amici del tecnico ex Chelsea, con cui ha condiviso stagioni importanti con lui in Puglia. Lo conosce bene anche da rivale quando Conte giocava nella Juventus e lui invece era dirigente del Torino.

«Antonio ha dimostrato di potersi sedere su qualsiasi panchina. Lo stanno cercando le più importanti squadre europee che hanno bisogno di un allenatore. Sicuramente è un tecnico che fa fare il salto di qualità. Credo che Antonio a questo punto sceglierà la squadra che riterrà alla sua portata. Se la società si mette a disposizione e collabora, il tecnico può accettare una squadra in costruzione, come la Roma o l’Inter. La dirigenza dovrebbe però seguire le dritte di Antonio, dargli la possibilità di prendere giocatori che lui vuole. Accetterebbe la Roma, a patto che la dirigenza gli fornisca alcune pedine che lui riterrà fondamentali per la costruzione della squadra. 

CONTE AVVISTATO A ROMA: SELFIE CON I TIFOSI

Conte è giovane ma ha grande esperienza: manca al calcio, io stravedo per lui. Può allenare sia squadre affermate, sia quelle in costruzione. La Roma? Capisco l’euforia dei tifosi, anche perché è una situazione che potrebbe avverarsi. Conte porterebbe la Roma a dei livelli importanti, immediatamente. La fase di costruzione di una squadra non è semplice, ma credo che ad Antonio un anno di Roma basterebbe per portarla a raggiungere determinati obiettivi. Capisco i tifosi romanisti, devono essere al settimo cielo».  

Ranieri: "Kluivert è importante per noi"
Guarda il video
Ranieri: "Kluivert è importante per noi"

 

Moriero: «Totti giocherà un ruolo importante»

Due leccesi «doc», entrambi nati nel 1969, esattamente a tre mesi di distanza. Francesco Moriero e Antonio Conte si conoscono da quando erano bambini. Amici, hanno giocato insieme prima nella scuola calcio, poi nei sei anni al Lecce. Adesso insieme fanno le vacanze: si concedono alcuni giorni di relax per coltivare la loro amicizia e ricordare i bei momenti vissuti in Puglia. 

«Antonio è richiesto da tutte le squadre più importanti: è un vincente e gli piace creare un progetto importante. In questo momento in Italia si parla di Inter e Roma: vincerà chi gli proporrà il progetto migliore. Ha voglia di tornare in Italia e di tornare a vincere. 

ROMA, ECCO LE RICHIESTE DI CONTE

La Roma? Con Conte si parla anche di Petrachi: sono due caratteri forti, sono due vincenti. Gianluca ha fatto molto bene al Torino. Conoscendo Antonio non credo che possa accettare la Roma che abbiamo visto negli ultimi anni, lui vuole vincere. Dipende cosa gli hanno proposto, lui guarda sempre il progetto per poi vincere stabilmente nel corso degli anni. La chiave è dargli carta bianca e permettergli di comprare i giocatori che vuole lui: Antonio non vuole fare la comparsa, vuole essere un protagonista, e per questo Totti potrebbe giocare un ruolo importante: anche Francesco credo si sia stancato di vedere vincere gli altri. Avrà anche lui un ruolo ben definito e potrebbe essere importante per aiutare la Roma nel corteggiare Conte». 

Roma-Cagliari 3-0: l'analisi della partita di Roberto Maida
Guarda il video
Roma-Cagliari 3-0: l'analisi della partita di Roberto Maida

 

Fusi: «Antonio vuole garanzie, è affascinato dalla Roma»

Solamente due anni trascorsi insieme nella Juventus, ma un legame consolidato grazie ai trofei vinti e a due caratteri molto simili che li hanno avvicinati. Luca Fusi ha sempre espresso grande stima per Conte, che adesso vorrebbe rivedere su una panchina italiana. 

«Antonio potrebbe allenare in qualsiasi club. In Italia c’è bisogno di una persona come lui, che possa far vedere le sue capacità nel creare un gruppo e di esprimere al meglio i giocatori. La Roma, l’Inter e il Milan avrebbero bisogno di lui per riportare entusiasmo tra i tifosi.

ROMA, RANIERI: «SE ARRIVA CONTE VADO A PRENDERLO ALL'AEROPORTO»

Per il suo carattere e temperamento lo vedrei bene in rossonero, ma secondo me è anche affascinato dalla piazza giallorossa. La Roma ha già giocatori importanti, non dovrebbe fare grandissimi investimenti: la società però deve essere disposta a investire sul tecnico. Conte vorrebbe sicuramente delle garanzie dalla dirigenza per prendere alcuni giocatori richiesti da lui. Quello che so è che lui ha voglia di tornare in Italia. Secondo me ha voglia di accettare una scommessa e di rimettersi in gioco con una squadra dal potenziale importante».

ROMA: dramma Nura
Guarda il video
ROMA: dramma Nura

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti