La Curva Sud toglie il fiato: cori, striscioni e tanto amore per la Roma

La squadra giallorossa pareggia 3 a 3 contro il Genoa, ma non è mai mancato il sostegno dei tifosi
La Curva Sud toglie il fiato: cori, striscioni e tanto amore per la Roma© LAPRESSE
4 min
Jacopo Aliprandi
TagsRomaGenoaCurva Sud

ROMA - L’abbraccio della Curva Sud intorno alla nuova Roma di Florenzi e Fonseca, l’emozione del nuovo capitano per l’affetto che gli hanno dimostrato i tifosi con uno striscione a spazzar via i ‘fantasmi’ di Totti e De Rossi: un’eredità che sarebbe pesante per chiunque. I romanisti all’Olimpico hanno dato tutto per accogliere la prima della Roma nel migliore dei modi, a partire dal gesto d’amore per Florenzi: “Avanti con la tradizione della fascia a un romano, al fianco di Florenzi Capitano”. Un messaggio molto apprezzato dal terzino che ha ringraziato e applaudito i suoi tifosi. 

Roma, la Curva Sud con capitan Florenzi: "Avanti con la tradizione romana"

Una Curva Sud scatenata prima nell’abbraccio a David Pizarro, ospite d’eccezione nella calda serata dell’Olimpico, poi all’annuncio della formazione giallorossa: acclamato Edin Dzeko durante il suggestivo show di luci, fischiati invece Patrik Schick e Javier Pastore, in panchina nella gara contro i liguri. 

Sono bastati cinque minuti di partita per far esplodere l’Olimpico con il grande gol di Cengiz Under che ha realizzato il primo gol della stagione con saltando due difensori e battendo Radu. Lo stimolo in più che ha fatto scattare la molla della curva, mai in silenzio anche al pareggio del Genoa dieci minuti dopo. 

Roma-Genoa, tifosi con la maglia di De Rossi del Boca Juniors

Alla mezzora il boato che tutti speravano, quello per annunciare il gol di Edin Dzeko. Prodezza del boato apprezzata dai trentotto mila dell’Olimpico, un’azione che ha fatto alzare in piedi tutto lo stadio in piedi per acclamare il numero nove bosniaco. E c’è mancato poco che crollasse lo stadio sul destro al volo da fuori area di Florenzi che è stato respinto affannosamente da Radu. 

Emozioni su emozioni, per una partita che ha regalato ben sei gol. Il pareggio su rigore accolto dai fischi, poi un sussulto sulla punizione di Kolarov che ha colpito la traversa ma che per questione di millimetri ha superato la linea di porta, convalidando così la rete del 3 a 2 giallorosso, infine il gol di Kouame che non ha spento il popolo romanista a sostegno della squadra fino al fischio finale. 

L'Olimpico in stile Allianz Stadium: lo stadio si spegne all'annuncio della formazione


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti