Roma, Kumbulla e Ibanez: 41 anni in due per fermare i 39 di Ibra

Smalling non ce la farà mentre Mancini è out per Covid: Fonseca si affida a due giovani centrali

Guido D'Ubaldo

ROMA - Stregati da Kumbulla. Il difensore in pochi giorni ha esordito in Nazionale e ha debuttato in Europa League con il gol che ha permesso alla Roma di vincere. Considerate le assenze di Mancini e Smalling ci sarà ancora bisogno di lui lunedì a Milano. E' stato l'acquisto più costoso della campagna acquisti giallorossa, la società ha investito sul difensore anche per il futuro. Marash a Roma è felice, si è ambientato in fretta, ha fatto amicizia soprattutto con i compagni più giovani. Ha trovato casa, tra Casal Palocco e Trigoria, ma finora ha fatto appena in tempo a prendere le chiavi, tra i tanti giorni di viaggio con la Nazionale e l’isolamento a cui è costretto con la Roma a Trigoria a causa dei casi di Covid. Deve completare il trasloco. Di Roma gli piace l’ambiente, sa che i tifosi sono molto passionali e lo dimostreranno quando potranno tornare allo stadio.

Roma, che rimonta in Europa League: decisivi Bruno Peres e Kumbulla
Guarda la gallery
Roma, che rimonta in Europa League: decisivi Bruno Peres e Kumbulla

Orogoglio albanese

La sua è la storia di un ragazzo che ce l’ha fatta. Il padre Lin sbarcò in Italia nel 1996 su un barcone carico di migranti. Marash è nato a Peschiera del Garda, è italiano a tutti gli effetti e parla con l’accento veneto. Ma è rimasto legato alla Patria della sua famiglia, ha la nazionalità albanese ed è orgoglioso di giocare per il suo Paese. E’ stato acquistato a settembre, è andato in panchina nella prima partita proprio nella “sua” Verona, ma ha già dimostrato a Fonseca che può meritare un posto da titolare in una grande squadra come la Roma. Ha firmato il contratto fino al 2025, anche se il suo prestito scadrà nel 2022 e la società dovrà esercitare il riscatto. E’ il primo giocatore nato nel 2000 ad essere stato schierato dalla Roma nelle competizioni europee, ha dimostrato maturità, sicurezza, personalità. E’ stato attento in difesa, schierato con due giocatori d’esperienza al fianco come Fazio e Juan Jesus. Ma è stato lui a risolvere le situazioni più delicate.

Roma in ansia: anche Mancini positivo al Coronavirus

Subito titolare

Smalling non ce la farà, Mancini è out per Covid. Per fermare Ibrahimovic Fonseca si affida a due giovani centrali, Kumbulla e Ibañez hanno 41 anni in due, a Milano cercheranno di non far rimpiangere Mancini e Smalling. [...]

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport - Stadio

Kumbulla: "Sono felice di essere qui"
Guarda il video
Kumbulla: "Sono felice di essere qui"

Commenti