Rinvio Juve-Napoli, Fienga: “Risposta Lega più ridicola della decisione”

Il CEO del club giallorosso: "Sul rinvio del match ci è stato detto che la decisione non necessita di motivazioni. Le uniche motivazioni non sono raccontabili"
Rinvio Juve-Napoli, Fienga: “Risposta Lega più ridicola della decisione”
Jacopo Aliprandi

ROMA - Una dura risposta della Roma alla Lega sul rinvio di Juventus-Napoli. Questo pomeriggio il CEO della Roma Guido Fienga, dopo aver assistito all'udienza per il ricorso sul ko a tavolino nel match Verona-Roma, ha voluto voluto commentare la risposta della Lega al club giallorosso riguardo le motivazioni del rinvio di Juve-Napoli al 7 aprile. "Su Juentus-Napoli non vorrei aggiungere nulla rispetto a una lettera che ho scritto ed era chiara. La risposta della Lega non voglio commentarla perché è più ridicola della decisione. Le motivazioni non ci sono state, è stato detto che la decisione non necessita di motivazioni. Le uniche motivazioni non sono raccontabili. Roma-napoli? Non si intende accogliere la richiesta di rinvio della Roma e non sono state date motivazioni, adducendo che la prassi vuole che in partite che non si riferiscono a cambiamenti per coppe europee basta l'accordo di due squadre affinché la Lega possa spostare la partita. Immaginate cosa possa accadere se questa regola veramente venissero applicate da qui fino alla fine del campionato. Uno strappo con la Lega? Non stiamo pensando a nulla se non a fare il nostro campionato e spingere perché non ci siano più comportamenti così parziali e soggettivi all'interno di una Lega che ha lacune nella governance e nella gestione". 

Roma, Fienga sul rinvio di Juve-Napoli: “Risposta lega ridicola. Nessuna motivazione data”
Guarda il video
Roma, Fienga sul rinvio di Juve-Napoli: “Risposta lega ridicola. Nessuna motivazione data”

Lo scorso 13 marzo la Roma aveva inviato alla Lega un documento per chiedere le motivazioni del rinvio del match tra Juventus-Napoli, inizialmente previsto il 17 marzo e poi spostato al 7 aprile. "[...] Allo stato, infatti, essa è del tutto priva di adeguata giustificazione salvo quella implicita di favorire il calendario della SSC Napoli che avrebbe dovuto incontrato la scrivente società la successiva domenica 21 marzo. Vi è evidente, essendo voi responsabili della gestione del calendario del campionato, che con la vostra decisione state sollevando la SSC Napoli dall'impegno di giocare la partita contro la Juventus, già ufficialmente calendarizzata il 17 marzo, consentendogli un maggior tempo di preparazione della successiva partita contro la AS Roma ed un risparmio dei suoi calciatori (alcuni dei quali peraltro sotto diffida) mentre, come vi è noto, la stessa AS Roma è impegnata il giorno 18 marzo nella partita serale di Europa League a Kiev, in Ucraina, con ritorno previsto nella tardissima notte tra giovedì e venerdì; tutto ciò per altro senza avere la possibilità di giocare il lunedì a causa della finestra Uefa prevista del 22 febbraio". Nel docomunto la Roma aveva anche chiesto il rinvio di Roma-Napoli, rifiutato dalla Lega "senza dare motivazione", ha voluto ribadire Fienga. 

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti