Fonseca: “Il coraggio di Darboe ha cambiato la Roma. Aiuterò Mourinho”

Le parole del tecnico giallorosso al termine del match contro la Lazio
Fonseca: “Il coraggio di Darboe ha cambiato la Roma. Aiuterò Mourinho”© ANSA
3 min
TagsRomaMourinhoFonseca

ROMA - Il derby è della Roma. La squadra di Paulo Fonseca ha battuto la Lazio 2-0 con le reti di Mkhitaryan e Pedro, consegnando così di nuovo la stracittadina ai giallorossi. Al termine del match Fonseca è intervenuto ai microfoni delle emittenti televisive: 

Ha vinto il derby per la prima volta nell'ultima all'Olimpico...
"Ovviamente sono soddisfatto perché abbiamo vinto il derby - ha dichiarato a Dazn -. Sono felice per i tifosi che sono stati sempre con la squadra, possiamo dedicargli questa vittoria".

La Roma ha fatto la partita che doveva fare all'andata...
"Abbiamo preparato bene la gara, i ragazzi erano concentrati. Non abbiamo lasciato fare il gioco che voleva la Lazio".

Vedevo che chiedevi alla difesa di stare stretta.Non è facile cambiare in pochi giorni: come mai sei tornato a quattro dietro?
"Quello che mi ha fatto cambiare è stata la gara di Manchester, ho pensato di rischiare di più nella seconda partita. La squadra ha giocato bene quella gara e in quelle successive, non avevo ragioni per cambiare di nuovo. Penso che siamo migliorati con l'entrata di Darboe. Ha cambiato le nostre intenzioni, un giocatore giovane con questo coraggio che gioca sempre avanti è stato importante. E' un ragazzo che ha tanto coraggio".

Roma, festa in campo dopo la vittoria nel derby
Guarda la gallery
Roma, festa in campo dopo la vittoria nel derby

Che idea si è fatto della dimensione di Darboe?
"Stiamo vedendo cosa può fare. Non è facile trovare un ragazzo della sua età con questo coraggio, quest'aggressività e questa serenità. Non ho dubbi che la Roma abbia un giocatore per il futuro".

Vi siete sentiti con Mourinho in questi giorni?
"In questi giorni no, ma José sa che sono qui per aiutare lui e la Roma. Se ha bisogno di qualche consiglio sono pronto ad aiutarlo."

Sul suo futuro? Non so niente. Il calcio italiano?
"Mi piace, ma non so cosa potrà succedere."

Qual è la cosa più difficile che ha incontrato nel calcio italiano? 
"Le squadre che marcano a uomo. Ne parlavo con un collega, mi ha detto che questa cosa possiamo vederla solo in Italia. Dobbiamo ogni volta cambiare le nostre intenzioni e non è facile".

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti