Roma, tregua con la Lega: ok all’inno giallorosso con le squadre in campo

Dopo una serie di udienze avute in Procura federale le parti hanno trovato un compromesso
Roma, tregua con la Lega: ok all’inno giallorosso con le squadre in campo© BARTOLETTI

ROMA - La Roma e la Lega hanno trovato un accordo sull'inno della Roma che potrà essere mandato all'Olimpico dopo quello di Allevi. Nelle ultime settimane la Lega aveva contestato al club giallorosso la scelta di mandare Roma (non si discute si ama)” dopo l'ingresso in campo delle squadre, una scelta voluta e decisa da Mourinho. Secondo il regolamento della massima divisione calcistica italiana, nessun club deve far suonare il proprio inno (o una canzone che richiami alla squadra di casa) quando l'avversaria si trova già in campo.

Il general manager Tiago Pinto e il Chief Football Operating Officer della Roma Maurizio Lombardo, accompagnati dall’avvocato Conte, sono stati ascoltati la scorsa settimana in Procura Federale per chiarire l’episodio del 23 settembre scorso. E adesso Roma e Lega hanno trovato un accordo: ok all'inno della Roma dopo quello di Allevi, ma a patto che questo non crei ritardi sull'inizio della partita. 

Roma, Mourinho al lavoro per il Bodo. Pinto osserva
Guarda la gallery
Roma, Mourinho al lavoro per il Bodo. Pinto osserva

Maglia Abraham: scopri l'offerta

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti