Zaniolo, la Roma e due anni senza vittorie con Di Bello. E Mourinho rischia il deferimento

Il tecnico giallorosso ricorda i tre gialli a Nicolò in quattro gare. La serie negativa con l'arbitro brindisino è cominciata dal 2-2 contro l'Inter di luglio 2020
Zaniolo, la Roma e due anni senza vittorie con Di Bello. E Mourinho rischia il deferimento© FOTO MOSCA
4 min
Roberto Maida
TagsRomaZanioloDi Bello

ROMA - «E’ giusto, è giusto!». Dopo il gol di El Shaarawy, José Mourinho ha sfogato tutta la sua gioia in panchina. Non ci sperava più, «mi sembrava impossibile ottenere un risultato positivo. Per fortuna il signor Di Bello non aveva niente da dire sul nostro gol...». Ma le accuse durissime all’arbitro, per il quale Mourinho ha provato «vergogna» e a causa del quale «non tutti hanno gli stessi diritti di vincere le partite», non sono passate inosservate negli uffici della Figc. La procura federale sta valutando un possibile deferimento, che verrà deciso nelle prossime ore. Occorre capire se le dichiarazioni dell’allenatore possano essere considerate «lesive», come da articolo 23 del codice di giustizia sportiva.

Napoli-Roma, contatto Lozano-Ibanez: la fotosequenza
Guarda la gallery
Napoli-Roma, contatto Lozano-Ibanez: la fotosequenza

La striscia

Di sicuro Mourinho con Di Bello ha un conto aperto, che nella disastrosa direzione di Napoli ha risvegliato il risentimento: la Roma non ha mai vinto con l’arbitro brindisino nelle ultime 10 partite tra campionato e Coppa Italia. E le ultime quattro sono capitate in questa stagione. «Speriamo di tornare il prossimo anno allo stadio Maradona senza Di Bello e Di Paolo (il Var, ndr)» ha spiegato Mourinho, che più volte non aveva gradito la designazione. Anche dopo Udinese-Roma, in cui Di Bello gli concesse un rigore a tempo scaduto contestato dal dg Marino, l’allenatore si espresse così a proposito del trattamento riservato a Zaniolo: «Nicolò ha giocato condizionato. Perché con Di Bello prende sempre il giallo e lui era diffidato». Su Zaniolo, ammonito poi a Napoli e quindi squalificato per Inter-Roma, è tornato anche lunedì sera, ricordando i due precedenti stagionali proprio contro l’Inter: Zaniolo è stato ammonito sia all’Olimpico in campionato che a Milano in Coppa Italia. Non a caso, anche a San Siro dopo l’eliminazione, Mourinho commentò con sarcasmo l’arbitraggio: «Il signor Di Bello è stato tatticamente superbo. Ha diretto una partita in un modo fino al 2-0 e poi in un altro. Tanti gialli sono stati dati, altri non sono stati dati. Significa che è un arbitro di qualità». Allusione chiara all’intenzionalità di certe scelte. «Ha ammonito anche me - aveva aggiunto - perché un giallo a Mourinho è utile per il suo curriculum».

Di Bello espelle Fuzato, Mourinho se la ride
Guarda la gallery
Di Bello espelle Fuzato, Mourinho se la ride

Le altre

La serie di partite senza vittorie con Di Bello è cominciata il 19 luglio 2020 (Roma-Inter 2-2) e si compone di 5 pareggi e 5 sconfitte: oltre alle due perse contro l’Inter, la Roma è stata sconfitta due volte dal Napoli (2-0 all’Olimpico, 4-0 al Maradona) e una dall’Atalanta (4-1). Curiosamente però il bilancio complessivo resta positivo: 6 pareggi e 7 sconfitte e ben 13 vittorie. L’ultima però risale all’ultima partita prima del lockdown: Cagliari-Roma 3-4. Marzo 2020, più di due anni fa. 

Tutti gli approfondimenti sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti