Dybala, il pianto a dirotto commuove tutta l’Argentina. E conferma il suo legame con la Roma

Cinque mesi fa la vittoria della Coppa del Mondo, ieri le lacrime per la sconfitta nella finale di Europa League che confermano il suo legame con la Roma
1 min
Dall’inviato a Budapest Jacopo Aliprandi

BUDAPEST - Ne ha parlato tanto Mourinho nel corso della stagione. Empatia. Un legame tra i tifosi e la squadra, tra i giocatori e il suo allenatore, tra la Roma e i suoi tifosi. Empatia, quella che ha provato Dybala con la piazza giallorossa e quella che i tifosi della Roma e dell'Argentina hanno provato per lui anche ieri sera, alla fine della partita contro il Siviglia. Dopo i calci di rigore che hanno spento il sogno di alzare il secondo trofeo europeo consecutivo. 

Il pianto a dirotto di Dybala ha commosso tutti. Non solo i tifosi della Roma, ma anche quelli in Argentina che hanno visto uno dei protagonisti del Mondiale vinto piangere per una finale stavolta persa. "This si football", gli ha detto Matic cercando di consolarlo. Ma Dybala era inconsolabile ed è uscito dalla Puskas Arena con gli occhi rossi e gonfi per il pianto. 

Un giocatore che cinque mesi fa ha vinto il Mondiale, la Coppa del Mondo, ieri ha pianto per la Europa League con la Roma. Lacrime che certificano il legame che si è creato tra Paulo e la Roma, tra Paulo e i tifosi della Roma. Lacrime che hanno sciolto tutti i romanisti che adesso sperano di poter vedere Dybala con la maglia giallorossa anche la prossima stagione. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti