L'Iran batte il Giappone, Azmoun scoppia a piangere in diretta: il motivo

L'attaccante della Roma protagonista in Coppa d'Asia, a fine partita durante l'incontro con la stampa è visibilmente emozionato
1 min

L'Iran ha battuto 2-1 il Giappone ai quarti di finale di Coppa d'Asia, rete decisiva di Jahanbakhsh su rigore in pieno recupero. L'attaccante della Roma, Sardar Azmoun, è partito titolare e a fine partita, commentando il prestigioso trionfo, è scoppiato a piangere. Azmoun, autore di uno splendido assist per il primo goal, è apparso visibilmente emozionato, ha fatto capire che la vittoria ha avuto un sapore speciale per tanti motivi.

Cosa ha detto Azmoun a fine partita?

"Lo abbiamo fatto per il popolo iraniano. Abbiamo disputato una bellissima partita, sono orgoglioso di far parte di questo gruppo. Ora faremo del nostro meglio per arrivare in finale" ha proseguito l'ex attaccante dello Zenit, ricordando a tutti che spesso il calcio sa essere anche veicolo di speranza e gioia in momenti particolarmente complessi. Azmoun ha aggiunto: "Abbiamo aspettato quattro lunghi anni per vendicarci del Giappone. Lunga vita all’Iran” ha concluso, ricordando l'infelice precedente ormai alle spalle.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti