Otello Ceci for the future

CECI 1938 sarà il primo produttore al mondo a proporre per i propri vini  un inedito contenitore concepito da Berlin Packaging
Otello Ceci for the future
7 min

Verona. Le Cantine CECI 1938 e Berlin Packaging presentano a Vinitaly 2023 OTELLO CECI FOR THE FUTURE, un progetto innovativo all’insegna della sostenibilità e del rispetto della tradizione. CECI 1938 sarà il primo produttore al mondo a proporre per i propri vini iconici - OTELLO Nero di Lambrusco e OTELLO Brut – un inedito contenitore concepito da Berlin Packaging, il maggiore Hybrid Packaging Supplier® a livello mondiale specializzato nella fornitura di packaging in vetro, plastica, metallo e chiusure.

Si tratta di una bottiglia di alluminio da 0,75 litri dotata di un collo progettato per ospitare il classico tappo di sughero, la gabbietta di metallo e la capsula: una vera e propria bottiglia per il vino spumante. CECI 1938 sarà partner di Berlin Packaging per il lancio in anteprima a Vinitaly del nuovo contenitore, oggetto di brevetto da parte di Berlin Packaging.

La partnership tra le due aziende ha dato vita a quella che si preannuncia essere una grande rivoluzione per il settore vinicolo, un progetto che pone al centro non solo l’utilizzo dell’alluminio, dotato di importanti caratteristiche di sostenibilità, ma soprattutto l’approccio alla concezione della bottiglia di questo stesso materiale pensata per rispettare le caratteristiche dei contenitori tradizionali e le abitudini di fruizione del prodotto da parte del consumatore finale. “Il progetto OTELLO CECI FOR THE FUTURE è l’esempio perfetto della potenzialità della nostra offerta innovativa di soluzioni di packaging personalizzabili, sostenibili e in linea con le ultime tendenze di mercato.” ha dichiarato Alessandro Tonoli, CEO Italia di Berlin Packaging. “Abbiamo concepito una bottiglia in alluminio con un collo e un’imboccatura sagomati che riprendono le “linee tecniche” delle bottiglie di un vino frizzante di qualità: i nostri esperti sono stati in grado di progettare una bottiglia di alluminio con la stessa chiusura delle bottiglie in vetro utilizzate per vini frizzanti e spumanti, permettendo di ospitare il classico tappo di sughero, la gabbietta di metallo e la capsula. Si è trattato di una sfida importante a livello tecnico, che ci ha permesso di raggiungere un risultato totalmente innovativo che siamo certi verrà apprezzato dal mercato.”

La scelta di denominare il progetto, e quindi i prodotti, OTELLO CECI FOR THE FUTURE, pone l’accento sulla volontà della winery di Torrile di assumere un ruolo attivo nella tutela del futuro di tutti introducendo una soluzione sostenibile e, al contempo, di perpetuare la trasmissione della passione e della tradizione legata alla produzione del vino, attività di CECI 1938 da oltre 80 anni.

“Essere gli attori protagonisti del lancio di questo rivoluzionario progetto è una grande opportunità della quale ringraziamo molto Berlin Packaging. È una nuova occasione di esprimere totalmente la nostra essenza e di continuare ad essere precursori delle tendenze del settore come siamo sempre stati. Come azienda siamo guidati da una forte sensibilità verso i temi della sostenibilità, l’introduzione dell’alluminio rappresenta un ulteriore passo nel percorso intrapreso da qualche tempo. La versatilità di questa bottiglia ci permette inoltre di dare spazio alla creatività che da sempre ci contraddistingue e di offrire sul mercato prodotti unici. Non a caso abbiamo scelto di esordire con la nuova bottiglia con il nostro celebre OTELLO Nero di Lambrusco e con OTELLO Brut, i nostri prodotti iconici per cui siamo riconosciuti sul mercato nazionale e internazionale. Con Otello portiamo la nostra tradizione nel contesto di una innovazione estrema, testimoniando come tra i due aspetti ci possa essere assoluta armonia” aggiunge Maria Paola Ceci, Presidente di Cantine CECI 1938.

LA HERO BOTTLE OTELLO CECI FOR THE FUTURE

La nuova bottiglia realizzata da Berlin Packaging per CECI 1938 nel formato 0,75 litri è un autentico oggetto di design che offre una notevole versatilità dal punto di vista della decorazione. Per il lancio a Vinitaly 2023, CECI 1938 ha vestito i recipienti con una inedita grafica studiata ad hoc da THE BRAND COMPANY per esprimere tutti i valori legati al contenuto e al contenitore.

La cura del design e l’espressione per “immagini” ha sempre fatto parte della cifra CECI 1938. Le bottiglie OTELLO CECI FOR THE FUTURE appaiono eleganti e giocano con i colori essenziali. Su uno sfondo nero opaco compare - tono-su-tono - il logo CECI 1938. La capsula completa lo stile nel suo colore nero opaco.

Al centro della bottiglia - a mo’ di “etichetta” - le scritte OTELLO CECI FOR THE FUTURE Nero di Lambrusco o OTELLO CECI FOR THE FUTURE Brut, rese con un lettering in bianco arricchito da una leggera sfumatura di colore che ricorda il tono porpora della spuma del lambrusco, o il giallo dorato dello spumante brut. “Per CECI 1938 il design è sempre stato di primaria importanza, un elemento fondamentale per comunicare l’essenza del prodotto e nel tempo è diventato un fattore di differenziazione fondamentale sui mercati. Il nostro approccio anticonformista e pioniere è spesso passato da qui. Ci ispiriamo all’arte, alla natura e alla nostra storia per dare vita a bottiglie iconiche” commenta Alessandro Ceci, Direttore Marketing CECI 1938. Sul retro della bottiglia un’immagine evocativa, un’alba che simboleggia l’inizio di una nuova era, la volontà di perseguire una visione di lungo termine per raggiungere un futuro che inizia oggi.

Una bottiglia manifesto che si inserisce nella tradizione di CECI 1938 accompagnandola verso l’innovazione. Un messaggio potente nella sua semplicità.

OTELLO CECI FOR THE FUTURE

Nero di Lambrusco

Lambrusco per eccellenza e prodotto iconico della winery dalla personalità sfaccettata, OTELLO CECI Nero di Lambrusco è caratterizzato da una ricca palette di sfumature, dal rosso rubino intenso del nettare, al porpora più chiaro della spuma che si forma nella mescita e che accende il bicchiere di brio. Una bollicina in rosso, avvolgente, con un carattere frizzante, social e un sapore morbido da degustare freddo. Il Lambrusco CECI 1938 conquista con il suo profumo dalle note fruttate tra le quali spiccano la ciliegia e i frutti di bosco come la mora e la fragola. I richiami floreali della viola accompagnano il finale piacevolmente speziato e minerale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti