MotoGp, Vinales: "Yamaha? In pochi sanno cosa sia successo"

Il pilota dell'Aprilia parla del suo addio alla casa di Iwata e della sua prima stagione a fianco di Aleix Espargaro
MotoGp, Vinales: "Yamaha? In pochi sanno cosa sia successo"© Ciamillo
2 min
TagsMotogpviñalesyamaha

ROMA - "È il silenzio la miglior risposta. Non ho niente da dire a proposito. In pochissimi sanno cosa sia davvero successo. Lì dentro ho incontrato molte persone cattive, così come ne ho conosciuto di buone. È stata però un'esperienza che mi ha reso un po' più diffidente verso gli estranei". Sono queste le parole di Maverick Vinales, pilota MotoGp dell'Aprilia intervistato a poche ore dall'anteprima di "MotoGp Unlimited" dal Mundo Deportivo. Nella circostanza, il 27enne di Figueres si è espresso così sulla sua permanenza in Yamaha, durata cinque stagioni e terminata nel bel mezzo dello scorso Motomondiale dopo il Gran Premio di Stiria.

Testa al debutto

Ora però per Vinales è tempo di iniziare la sua prima stagione con l'Aprilia. La scuderia di Noale punta su di lui e su Aleix Espargaro per consolidare i buoni risultati raccolti nel 2021. Ma guai a pensare a un rilassamento: "Non pensate - ha infatti aggiunto lo spagnolo - che ci sia molta differenza. La pressione c'è lo stesso, solo che è positiva. In Aprilia abbiamo degli obiettivi, ma per raggiungerli servirà tempo. Di questo ne sono tutti consapevoli. Per quanto mi riguarda, devo trovare solidità e concretezza". Il pensiero di Vinales va però al Gran Premio del Qatar, in programma il prossimo 6 marzo, che aprirà la nuova stagione del Motomondiale: "Vincere lì sarebbe una grande impresa, ma bisogna comunque essere realistici", ha concluso l'ex Yamaha.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti