Roma, nuove telecamere per catturare le infrazioni dei motorini

Per tutti coloro che in sella al proprio mezzo a due ruote commetteranno delle violazioni sulle corsie preferenziali, la multa sarà salata
Roma, nuove telecamere per catturare le infrazioni dei motorini
TagsRomacorsie preferenzialiTelecamere

Le corsie preferenziali spesso sono un perfetto escamotage per chi circola in sella alle due ruote. Ma in queste corsie da ieri, 9 maggio 2022, sono state attivate nuove telecamere a Roma con lo scopo di cogliere tutte quelle moto che, giornalmente, non solo commettono delle infrazioni invadendo la strada dedicata al trasporto pubblico, ma mettono a rischio i pedoni. Per questo motivo l'Agenzia della mobilità ha deciso di posizionarne 15 nei posti dove le violazioni da parte di motorini e scooter sono più elevate.

Dove avvengono le maggiori infrazioni

Una delle corsie preferenziali dove si commettono più infrazioni è quella di viale Eritrea, dove all'altezza di piazza Santa Emerenziana i cordoli in gomma messi per limitare la corsia si interrompono per permettere il passaggio pedonale. Questo permette a chi è in moto di poter girare, mettendo a rischio chi tenta di attraversare la strada. Adesso, però, chi decide di prendere furbescamente questa scorciatoia potrebbe avere multe considerevoli, da 88 a 330 euro. Un'altra zona è quella lungo il Corridoio Laurentino, in ambo le direzioni: in quel caso accade anche che chi è in sella a una moto o scooter fermi persino il traffico per poter girare, ritrovandosi d'improvviso nella corsia opposta. Lo stesso accade su via dei Fori Imperiali dove da Largo Corrado Ricci gli scooter invadono la preferenziale, per arrivare a piazza Venezia.

Roma, caos su metro e bus: sette arresti nelle ultime 48 ore per furti

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti