Corriere dello Sport

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile, mercoledì sera in campo per Gara 2 dei quarti

Volley: A2 Maschile, mercoledì sera in campo per Gara 2 dei quarti

I Play Off sono già alle sfide senza appello. Vibo, Reggio Emilia, Sora e Tuscania, dopo il successo dell'andata, vincendo accederebbero direttamente alle semifinali

Sullo stesso argomento

 

martedì 5 aprile 2016 14:30

ROMA- Quarti di Finale Play Off Serie A2 UnipolSai da vivere tutti di un fiato. Mercoledì 6 aprile alle 20.30, in diretta su Lega Volley Channel, andranno in scena i quattro match di Gara 2 dopo soli due giorni di pausa dal debutto. La prima giornata di scontri diretti ha mantenuto le aspettative: due partite si sono concluse al tie break, mentre le altre due sfide, nonostante i risultati netti sul tabellino finale, sono state caratterizzate da autentiche battaglie sportive con parziali combattuti e intense volate fianco a fianco.

La Cassa Rurale Cantù si è già guadagnata il titolo di rivelazione dei Quarti di Finale, sebbene abbia perso al tie break la chance di superare nel primo confronto la vincitrice della Regular Season. Sotto 1-0 in Calabria, gli uomini di Massimo Della Rosa, hanno centrato il sorpasso per poi subire il ritorno degli avversari e vanificare quanto di buono avevano seminato nell’arco dell’incontro. Giunti alla fase finale del torneo dopo essersi classificati ottavi, i brianzoli promettono battaglia anche nel secondo match grazie alla spinta del PalaParini e alla mano calda di Alessandro Preti, autore due giorni fa di 26 punti con il 51% di efficacia. Più precisi in attacco, i canturini hanno sofferto nelle fasi clou il muro della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, così come l’efficacia di Davide Marra in ricezione. Eppure il match è stato tiratissimo. Forse la regina della stagione regolare non si attendeva rivali così ostici nel primo turno dei Play Off. Fatto sta che il cecchino Peter Michalovic e lo schiacciatore Cristian Casoli, dopo la partenza a razzo in avvio di gara, hanno dovuto raddoppiare gli sforzi per contrastare l’intraprendenza degli outsider e sono riusciti a rientrare nel match grazie ai loro colpi migliori. Oltre al bagaglio tecnico, i vincitori della Del Monte® Coppa Italia possono contare sulla tenuta nervosa e la lucidità con cui gestiscono le fasi delicate dei match, come hanno dimostrato al Mediolanum Forum di Assago nel trofeo tricolore vinto al fotofinish con Sora. L’exploit della giornata è della Conad Reggio Emilia, quinta al termine del girone di ritorno e in grado di approcciare i Play Off con un successo in tre set a Monterotondo, imponendo il proprio ritmo nei primi due parziali per poi stringere i denti e imporsi ai vantaggi nel faccia a faccia conclusivo. In questo secondo round gli uomini di Luca Cantagalli hanno la possibilità di chiudere in anticipo la questione contro la quarta classificata della Regular Season, che nei precedenti incroci stagionali si era sempre imposta contro gli emiliani, sia in casa che in trasferta. La Globo Scarabeo Civita Castellana, matricola con la passione per i piani alti, deve ricompattarsi nel minor tempo possibile dopo lo scivolone casalingo di domenica pomeriggio. Il gruppo di Alessandro Spanakis ha trovato sulla sua strada a un’avversaria esplosiva. Nemmeno i 17 punti dell’opposto brasiliano Paulo Da Silva, best scorer del match e della Regular Season, sono riusciti a tenere a galla la formazione neopromossa. I viterbesi hanno lasciato il campo con percentuali mediamente più alte in ricezione, nonostante la qualità del servizio emiliano, ma sono incappati parecchie volte nel muro avversario. L’occasione concreta di poter invertire l’inerzia dell’incontro è arrivata solo nell’ultimo set sfuggito di mano sul filo di lana. Il Volley Potentino guarda avanti dopo lo stop in tre set incassato al PalaPolsinelli nelle volate conclusive. A un anno di distanza dalla serie di Semifinale contro la formazione di coach Fabio Soli che lanciò i biancazzurri verso la vittoria del Campionato, la squadra di Gianluca Graziosi si ritrova in una posizione a rischio e deve vincere due sfide in cinque giorni per passare il turno. Tutt’altra musica rispetto ai Quarti di Finale del 2015 in cui Moretti e compagni eliminarono in due mosse la Tonno Callipo. Nelle Marche c’è ottimismo. Il centrale Augusto Quarta ha dimostrato di essere al 100%, mentre Andrea Ippolito non ha ancora una partita nelle gambe, ma l’allenatore potrebbe dargli ancora più spazio e i tifosi di casa si stanno schiarendo la voce. La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora dorme sonni beati perché è già a metà dell’opera, complice la prestazione solida di domenica scorsa. Il sestetto ciociaro, trainato dal best scorer Mattia Rosso, in Gara 1 ha studiato gli avversari nelle fasi iniziali della contesa per poi salire d’intensità nel livello di gioco ogni qual volta i potentini trovavano uno strappo. Puntualmente, in concomitanza dei 20 punti, la seconda forza della Regular Season piazzava combinazioni vincenti in serie rendendo vana la reazione della squadra più giovane tra le otto in lizza nei Play Off Promozione. Non sarà una passeggiata al PalaPrincipi, campo tradizionalmente ostico in cui, nel passato recente, la Globo Banca Pop. Del Frusinate Sora non sempre si esprime al pieno delle potenzialità. Proprio un’impresa nella trasferta marchigiana potrebbe rappresentare un ulteriore diploma di maturità. L’Emma Villas Siena, invece, torna alla base per inseguire di nuovo l’exploit mancato per un soffio sul campo di Montefiascone al debutto nei Play Off. La trasferta laziale ha messo in luce l’equilibrio tra le due squadre in lizza nonostante i toscani si siano piazzati sesti e i rivali viterbesi terzi in classifica al termine del girone di ritorno. La formazione di Massimo Caponeri ha chiuso il match con percentuali importanti a testimoniare l’efficacia del muro e dell’attacco, con il centrale Roberto Braga protagonista di una “prova monstre” caratterizzata da 16 punti di cui 4 al servizio. La Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania ha in programma una trasferta garibaldina al PalaEstra per portare a casa la posta senza correre il rischio di giocarsi tutto nell’eventuale Gara 3 in casa con un’avversaria che, anche lontano dal proprio campo, sa rendersi molto pericolosa. In Gara 1 i giganti di Paolo Tofoli hanno badato più alla quantità che alla qualità. Con i giocatori di palla alta autori di una prestazione a intermittenza, sono stati i compagni a tirare avanti la baracca per lunghi tratti consentendo al sestetto laziale di non mollare mai la presa sul match. In evidenza i centrali e il libero Federico Bonami, impeccabile in ricezione. Sulla carta la Maury’s ha i requisiti per bissare il successo della prima sfida, ma lo stop netto incassato lo scorso mercoledì 9 marzo, al PalaEstra in notturna, è impresso nella memoria degli ospiti.

PROGRAMMA E ARBITRI DI GARA 2 DEI QUARTI PLAY OFF-

Mercoledì 6 aprile 2016, ore 20.30

Cassa Rurale Cantù – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia  (Fretta-Sessolo)

Conad Reggio Emilia – Globo Scarabeo Civita Castellana (Feriozzi-Palumbo)

Volley Potentino Potenza Picena – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora (Piperata-Cerra)

Emma Villas Siena – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania  (Giardini-Piubelli)

 

Articoli correlati

Commenti