Corriere dello Sport

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile, a Potenza Picena il martello Bellini

Volley: A2 Maschile, a Potenza Picena il martello Bellini
© Potenza Picena

Il 29enne veneto, cresciuto nella Sisley Treviso, viene da una stagione molto positiva a Bergamo

Sullo stesso argomento

 

sabato 16 luglio 2016 20:40

POTENZA PICENA (MACERATA)- Il Volley Potentino cambia pelle anche in banda. Dalla Caloni Agnelli Bergamo arriva il martello veneto Alberto Bellini, classe ’87, nativo di Dolo in provincia di Venezia, 201 cm di altezza. Giocatore nel pieno del suo vigore agonistico, il gigante approdato alla corte di Adriano Di Pinto è cresciuto nelle giovanili della Sisley Treviso (2002-2005) vincendo numerosi titoli giovanili e distinguendosi anche in campo internazionale con la vittoria di un bronzo in Russia agli Europei Juniores. Poi un debutto in B2 con il Volley Brenta e un percorso in crescendo a cavallo tra B1 e A2 grazie all’annata nella Pallavolo Vicenza, al biennio nel Volley Trebaseleghe e al debutto tra i cadetti nel 2010-2011 come terzo schiacciatore con il Volley Segrate. A seguire un minutaggio più consistente con Virtus Potenza e Libertas Cantù in B1 fino alla promozione centrata nel 2013-2014 con la maglia dell’Atlantide Brescia, società con cui ha ottenuto buoni risultati come titolare in A2 nella stagione successiva. Nell’anno passato una nuova sfida in B1 con un team ambizioso come la Caloni Agnelli e dopo un inizio in salita è stato capace di centrare 14 successi di fila terminando una corsa travolgente solo in semifinale Play Off. Il ritorno in A2 sfiorato sul campo per Bellini è divenuto realtà in sede di mercato con il passaggio nelle file del Volley Potentino.

LE PAROLE DI ALBERTO BELLINI-

« E’ un piacere ritornare nella categoria per la terza volta in carriera. Ho raggiunto subito l’intesa con il Volley Potentino, società in linea con mie ambizioni. Si tratta di un sodalizio che si è costruito un’ottima fama negli anni per i risultati sul campo e la serietà della dirigenza. Ora vivo una fase topica del mio percorso pallavolistico e sono reduce da una gran bella stagione, probabilmente la migliore. So che posso fornire un contributo importante a Potenza Picena con le mie giocate, ma anche mettendomi a disposizione dei compagni meno esperti. Non conosco ancora di persona le giovani promesse biancazzurre, mentre ho affrontato più volte Marco Visentin e Cesare Casulli. Uniremo le forze per regalare belle emozioni ai nostri supporter ».

Articoli correlati

Commenti