Corriere dello Sport

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile Girone Blu, Bergamo vince il posticipo

Volley: A2 Maschile Girone Blu, Bergamo vince il posticipo

I lombardi battono Montecchio Maggiore per 3-0 (25-20, 25-16, 25-16), conquistando la Pool promozione, grazie a super Hoogendoorn che realizza 21 punti

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 25 gennaio 2017 21:58

BERGAMO- Bella vittoria della Caloni Agnelli Bergamo, che gioca concentrata e compatta guadagnandosi così meritatamente la Pool Promozione. Per Montecchio una sconfitta che fa pensare per come è arrivata, con un calo di concentrazione netto una volta andati in svantaggio. Solo nella prima metà del primo set c’è equilibrio in campo, con il Sol Lucernari che dà del filo da torcere a Bergamo giocando una buona pallavolo e con pochi errori. Poi i padroni di casa hanno preso il sopravvento. Perso il primo set, Montecchio perde la bussola; di contro per i padroni di casa l’obiettivo diventa via via più alla portata e questo aumenta la voglia di chiudere la gara. Hoogendorn  ha preso in mano i suoi e li ha trascinati al successo realizzando 21 pesantissimi punti. Il muro dei vicentini non ha mai tenuto lo scatenato bomber olandese. Il parziale del secondo e del terzo set non lascia alibi ai ragazzi allenati da Marconi.

LA CRONACA DEL MATCH-

Bergamo in campo con la formazione prevista: Jovanovic in regia con il fenomeno Hoogendorn opposto, Erati e Luppi centrali, Cavuto e Pierotti in banda con Franzoni libero. Montecchio in campo con Mariella al palleggio e Pranovi opposto, Giglioli e Frizzarin centrali, Nowakowski e Mercorio schiacciatori con Lollato libero. Recupera quindi il capitano dei biancoblu dall’attacco influenzale dei giorni scorsi. L’avvio di gara è equilibrato, con il Sol Lucernari che replica colpo su colpo agli attacchi dei padroni di casa. Il primo allungo di Bergamo arriva sul 9-6, Montecchio reagisce e riagguanta il pari sul 10-10 ma la determinazione degli orobici rimette subito 2 punti distacco tra le formazioni, e Marconi chiama il suo primo time out. Il set prosegue in equilibrio, con quei 2 punti che restano prezioso tesoro per Bergamo, che nella fase finale di set accelera e allunga fino al 23-19 con Cavuto che sfrutta le mani del muro. Marconi chiama il secondo tempo a disposizione, ma ormai Bergamo vede il traguardo e chiude sul 25-20.

Nella seconda frazione l’equilibrio si rompe presto, con i padroni di casa che si portano sul 6-3 sfruttando anche qualche errore del Sol Lucernari. Bergamo invece di errori ne commette pochi, e la regolarità in attacco del suo opposto olandese allarga presto la forbice dei punti a +6, sul 13-7 con la panchina di Montecchio che deve subito richiamare i suoi giocatori. Al rientro non c’è la reazione che ci si aspetta, anzi, la squadra di casa va anche sul +8 con una varietà di colpi e di soluzioni che Montecchio non riesce ad arginare. Pranovi non è quello della gara di andata, quando fece 35 punti, e tutta la squadra risente del momento opaco del suo miglior realizzatore. Il set lo chiude sempre il solito Hoogendoorn sul 25-16. Il punto ottenuto non determina la vittoria della gara, ma garantisce a Bergamo almeno la quinta posizione di classifica e la partecipazione alla Pool Promozione.

Nel terzo parziale Marconi cambia: subito Sartori e Franchetto in campo per Mariella e Frizzarin, nel corso del set entreranno anche Mancin, Pretto e Bertelle. Bergamo in campo fa accademia e il set appare senza storia: pochi scambi e 9-2 per i padroni di casa. Il primo time out viene chiamato sul 14-8, con poca cronaca di gara da raccontare. Al rientro la squadra di casa amministra il grande vantaggio senza troppo strafare, Montecchio concretizza qualcosa in più, ma è palese che il set sia a totale appannaggio di Bergamo che chiude sul 25-16.

I PROTAGONISTI-

Michele Marconi (Allenatore Sol Lucernari)- « A parte il primo set, non abbiamo giocato. Distribuzione del gioco confusa nel secondo set e calo mentale. Nel terzo poi, quando il risultato non contava più e le motivazioni si sono azzerate abbiamo ruotato un po’ tutti i giocatori. Fisicamente loro erano a mille, saltavano sopra al nostro muro e tenevano con continuità efficacia in attacco. Noi invece abbiamo sbagliato tanto, non trovando continuità in nessun fondamentale ».

ILTABELLINO-

CALONI AGNELLI BERGAMO - SOL LUCERNARI MONTECCHIO MAGGIORE 3-0 (25-20, 25-16, 25-16)

CALONI AGNELLI BERGAMO: Jovanovic 2, Pierotti 9, Luppi 8, Hoogendoorn 21, Cavuto 9, Erati 4, Franzoni (L), De Angelis (L), Marsili 1, Carminati 0, Gamba 0, Innocenti 0. N.E. Cioffi. All. Graziosi.

SOL LUCERNARI MONTECCHIO MAGGIORE: Mariella 2, Nowakowski 6, Frizzarin 5, Pranovi 11, Mercorio 8, Giglioli 2, Battocchio (L), Lollato (L), Bertelle 0, Sartori 1, Mancin 0, Franchetti 0. N.E. All. Marconi.

ARBITRI: Guarneri, Nicolazzo.

NOTE - durata set: 22', 23', 22'; tot: 67'.

Articoli correlati

Commenti