Corriere dello Sport

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile Semifinali Play Off, Siena e Spoleto si impongono 3-0

Volley: A2 Maschile Semifinali Play Off, Siena e Spoleto si impongono 3-0
© Legavolley

In Gara 1 la formazione di Cichello batte fra le mura amiche Gioia del Colle mentre quella di Monti continua a stupire andando a vincere sul campo di Bergamo

Sullo stesso argomento

 

domenica 15 aprile 2018 19:07

ROMA- Nette affermazioni per 3-0 per l'Emma Villas e la Monini Spoleto in Gara 1 delle Semifinali Play Off. La squadra di Cichello ha fatto valere il fattore campo contro la Gioiella Micromilk Gioia del Colle ribadendo la propria candidatura alla promozione in Superlega. Nell'altra sfida gli umbri, arrivati nel tabellone dai preliminari, dopo aver eliminato Santa Croce, stasera hanno firmato un'altra impresa andando a vincere sul campo della Caloni Bergamo con il passo della grande squadra. Mercoledì alle 20.30 Gara 2 a campi invertiti.

LE DUE SFIDE-

CALONI AGNELLI BERGAMO - MONINI SPOLETO-

La Monini Marconi conquista Gara 1 di semifinale espugnando il Palanorda con una prestazione superlativa. Finisce 3-0 per la “Monti band”, letale al servizio e in contrattacco e lucidissima nei finali di parziale. La differenza sta proprio qui, nella solidità mentale degli oleari quando la palla scottava, anche perchè l’Olimpia è stata sempre a contatto fino alla fine. Decisivi, in un terzo set in cui gli oleari hanno accusato qualche piccolo calo, gli ingressi di Cubito e Costanzi che in battuta e a muro hanno ribaltato l’inerzia. Ancora una volta però la vittoria è stata corale, frutto di una distribuzione di palla eccellente di Corvetta e di uno spirito di sacrificio davvero encomiabile.

Monti si affida al sestetto che ha trionfato in Gara 3 a Santa Croce, con Di Renzo nel ruolo di libero. Sestetto tipo per Graziosi con Jovanovic e Hoogendoorn, Pierotti e Dolfo, Cargioli e Valsecchi, con Innocenti libero. Monti chiama due video check nelle prime 4 azioni e in entrambe ha ragione, il break point è oleario porta la firma di Mariano che capitalizza una gran difesa di Di Renzo. Graziosi chiama il time out con la Monini avanti di cinque (7-12). Sempre più cinque per gli ospiti quando Van Berkel colpisce con la sua jump flot, poi però due muri dei locali e un errore di misura riaprono tutto e ora il time out è per Monti. I suoi girano per primi ai 20 con una bella soluzione in pipe di Bertoli, Bergamo impatta a quota 21 con Dolfo. Sul 23 pari e Hoogendoorn al servizio Monti chiama un time out, lo imita Graziosi dopo il punto di Raic ma la sorte arride agli ospiti che con un ace di Bertoli baciato dal nastro si portano in vantaggio nel conto set.

Bergamo parte forte nel secondo set (4-1) ma Spoleto capovolge subito com Raic in battuta e Mariano molto positivo in attacco. Non si fermano gli ospiti che con un muro di Zamagni e un attacco in parallela di Raic toccano il 6-9 costringendo Graziosi a fermare il gioco. Dolfo in battuta ricompone la frattura, Monti chiama un time out sul 17 pari con Bergamo che reagisce colpo su colpo ai tentativi di “fuga” spoletini. Ci provano di nuovo gli ospiti con un gran punto in pipe di Mariano che chiude un’azione lunghissima (17-19), ma ancora una volta l’Olimpia accorcia con l’ace di Dolfo. I padroni di casa, però, nulla possono sul doppio ace di Raic che chiude il secondo set e porta la Monini avanti 2-0.

Diversi errori da ambo le parti aprono il terzo set, Zamagni prova ad indirizzarlo col primo tempo del 6-8. Bergamo trova in Dolfo un terminale offensivo molto efficace in questa fase, suo il punto del sorpasso (11-10), Pierotti firma invece il doppio vantaggio (14-12) e induce Monti a fermare il gioco. Punto bellissimo chiuso da Bergamo per il 18-16, Spoleto però è in partita e prova a difendere tutto quello che transita nella propria metà campo, con il neoentrato Cubito ferma Dolfo a muro scrivendo la nuova parità (18-18) e poi grazie a Raic sorpassa sul 19-20. Il più due è tutto dei palleggiatori: Costanzi batte benissimo in flot e Corvetta tocca di seconda intenzione (20-22). Se i primi due ace erano stati decisi dalle prodezze olearie al servizio, il terzo viene deciso dall’errore di Pierotti. La Monini è splendente al Palanorda!

 IL TABELLINO-

CALONI AGNELLI BERGAMO - MONINI SPOLETO 0-3 (23-25, 22-25, 23-25)

CALONI AGNELLI BERGAMO: Jovanovic 2, Pierotti 4, Cargioli 11, Hoogendoorn 15, Dolfo 17, Valsecchi 4, Longo 0, Carminati 0, Innocenti (L). N.E. Franzoni, Cioffi, Maffeis. All. Graziosi.

MONINI SPOLETO: Corvetta 1, Bertoli 9, Zamagni 8, Raic 16, Mariano 14, Van Berkel 2, Bari (L), Costanzi 0, Di Renzo (L), Cubito 1. N.E. Agostini, Katalan, Galliani. All. Monti.

ARBITRI: Guarneri, Prati.

NOTE - durata set: 30', 30', 32'; tot: 92'.

EMMA VILLAS SIENA - GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE-

La Emma Villas Siena si aggiudica la prima gara delle semifinali playoff contro Gioia del Colle. Finisce 3-0 per Siena che mostra nuovamente una buonissima pallavolo. Bene al cambiopalla e in attacco, buona la prestazione della formazione biancoblu anche al servizio. Migliori realizzatori della sfida l’opposto dei pugliesi Leano Cetrullo con 18 punti e l’olandese Kay Van Dijk, autore di 16 punti e con il 70% in attacco.

Nel primo set Coach Juan Manuel Cichello non cambia sestetto: capitan Fabroni in cabina di regia e l’olandese Kay Van Dijk nel ruolo di opposto, gli schiacciatori titolari sono Filippo Vedovotto e Michele Fedrizzi, al centro giocano Alisson Melo e Vincenzo Spadavecchia, il libero titolare è Andrea Giovi.

Gioia del Colle viene invece così schierata da coach Giuseppe Spinelli: Marchiani al palleggio, Cetrullo in posto 2, i due posti 4 sono Joventino e Grassano, al centro agiscono Erati e Scopelliti, in seconda linea a difendere c’è Casulli.

Sono di Fedrizzi e di Van Dijk i primi punti del match per la Emma Villas Siena. Dopo il diagonale vincente di Filippo Vedovotto ecco il primo ace della sfida, messo a segno dal centrale della squadra senese Vincenzo Spadavecchia che viene anche agevolato dal nastro (4-2). E’ subito spettacolo al PalaEstra: dopo la pipe finalizzata da Michele Fedrizzi arriva la seconda battuta vincente dei biancoblu, opera questa volta dell’opposto olandese Kay Van Dijk. E poi anche Fabroni si mette in proprio in attacco. A segno i primi punti dell’ex spoletino Joventino che gioca bene sulle mani del muro avversario, poi è Alex Erati in battuta a dare ai pugliesi il punto della parità (9-9).

In attacco Siena gioca bene: Vedovotto si merita applausi per un bel numero che elude il muro di Gioia del Colle. Lo schiacciatore della formazione biancoblu è caldo e consente ai suoi di riottenere un buon vantaggio (14-11) che arriva anche per la prima murata vincente del brasiliano Alisson Melo. Gli ospiti sbagliano troppo al servizio, Siena ne approfitta e si avvicina a quota 25. Il muro a due Vedovotto-Melo su Cetrullo dà una spallata importante a questo primo set: è 22-16 per Siena, coach Spinelli chiama time out per parlare con i suoi giocatori. C’è tempo anche per il secondo ace di Spadavecchia. L’errore di Cetrullo dà il set point ai biancoblu (24-16). Il turno al servizio di Joventino avvicina i pugliesi: l’ex Spoleto realizza due ace consecutivi (24-20). Ma la battuta successiva del brasiliano finisce lunga (25-20).  

Siena ha attaccato con il 76%: 4 a testa i punti per Van Dijk, Fedrizzi e Vedovotto.

Si riparte con in campo gli stessi sestetti del primo set. Il turno in battuta di Marco Fabroni indirizza immediatamente il parziale: è subito 3-0 per Siena anche con una magia di Fedrizzi. La Emma Villas sta difendendo molto bene, l’attacco arriva di conseguenza. Dopo una buona difesa di Fedrizzi, ad esempio, arriva rapidamente l’attacco in diagonale dell’opposto olandese Kay Van Dijk che porta al 5-1 per i padroni di casa. Le due squadre restano vicine nel punteggio, Fedrizzi cerca l’allungo con l’arma del servizio: sono due gli ace consecutivi dello schiacciatore ex Padova e i due punti break permettono a Siena di portarsi sul +5 (15-10). Arriva anche il terzo ace del match per Vincenzo Spadavecchia. Quando Fabroni guarda al centro Melo risponde presente. I pugliesi si affidano a Cetrullo, che raggiunge già quota 10 punti personali mettendo a segno dai nove metri il 19-15. Cambi per Siena: dentro Di Tommaso e Boswinkel per Van Dijk e Fabroni. Qualche errore di troppo da parte dei senesi e il buon turno in battuta di Simone Scopelliti riportano la Gioiella Micromilk a stretto contatto (21-20). Quando Fedrizzi viene murato da Erati è parità (21-21). Coach Cichello manda in campo Pochini al posto di Fedrizzi per rinforzare la seconda linea. Una spettacolare giocata la mostra nuovamente Fabroni che si mette i panni dello schiacciatore e realizza il 22-21. Cetrullo poco dopo sbaglia una palla pesantissima che avrebbe potuto dare un vantaggio agli ospiti. Van Dijk toglie le castagne dal fuoco e realizza il 24-23, poi sulla palla fuori di Joventino si chiude il set (non c’è tocco del muro senese, la conferma arriva dal Video Check).

Sono stati 7 i punti di Van Dijk in questo set, 5 quelli di Fedrizzi. Cinque gli ace di Siena in questo parziale del match.

Nel terzo parziale Cetrullo e Joventino non ci stanno e realizzano belle giocate in avvio di terzo parziale. La battuta di Cetrullo termina proprio all’incrocio delle righe: l’opposto di Gioia del Colle segna un punto che vale l’8-9 in favore dei suoi. Replica un istante dopo bissando con il secondo ace di fila (8-10). La rimonta arriva ancora una volta con il servizio: il protagonista questa volta è Vincenzo Spadavecchia, autore di 2 ace di fila. Gli ospiti si aggrappano a Leano Cetrullo, che ha già totalizzato 16 punti. Van Dijk viene murato una volta dai pugliesi ma si riscatta pochi istanti dopo. Erati mette le sua mani ancora su una schiacciata di Van Dijk ma succede come un minuto prima: nell’azione seguente l’olandese non sbaglia (18-16). Vedovotto gioca sul muro e porta la Emma Villas a -5 punti dal successo. Spadavecchia mette le sue mani sulla schiacciata di Cetrullo ed è 21-18. Melo schiaccia sul taraflex un pallone “pesante”, Van Dijk allunga con un ace (23-19). Di Fedrizzi è il punto che vale il match point. In campo per la battuta Filippo Pochini al posto di Filippo Vedovotto. Il cambiopalla dei pugliesi è positivo con il punto di Erati, Gioia del Colle si avvicina ancora con l’ace di Grassano. Ma il successivo errore dell’ex chiude il set (25-22) e la gara.

IL TABELLINO-

EMMA VILLAS SIENA - GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE 3-0 (25-20, 25-23, 25-22)

EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 4, Fedrizzi 11, Spadavecchia 8, Van Dijk 16, Vedovotto 10, Melo 4, Pochini (L), Giovi (L), Boswinkel 0, Di Tommaso 0. N.E. Bargi, Graziani, Braga. All. Cichello.

GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE: Marchiani 2, Grassano 8, Erati 6, Cetrullo 18, Joventino Venceslau 7, Scopelliti 2, Casulli (L), Link 0. N.E. Anselmo, Bernardi, Luppi. All. Spinelli.

ARBITRI: Luciani, Moratti.

NOTE - durata set: 24', 31', 28'; tot: 83'.

Articoli correlati

Commenti