Corriere dello Sport

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Superlega Play Off Challenge, il primo round è di Monza e Latina

Volley: Superlega Play Off Challenge, il primo round è di Monza e Latina

Nelle due gare serali dei Quarti successi interni delle squadre di Falasca e Di Pinto che superano rispettivamente 3-1 Piacenza e 3-2 Milano. Le gare di ritorno nel prossimo week end

Sullo stesso argomento

 

sabato 31 marzo 2018 21:24

ROMA- Emozioni a non finire e pronostici ribaltati nelle due partite di Gara 1 dei Quarti di Finale dei Play Off Challenge giocati stasera. Ad imporsi, in entrambe le sfide sono state le squadre di casa, Gi Group Monza e Taiwan Excellence Latina, rispettivamente su Wixo Lpr Piacenza e su Revivre Milano, ribaltando il ranking maturato dopo la Regular Season. La qualificazione dunque resta in bilico in attesa delle Gare di ritorno che si giocheranno nel prossimo week end. La formazione di Falasca si è imposta davanti al pubblico del PalaIper per 3-1 ed ora strizza l’occhio al passaggio del turno. Ai brianzoli basterà vincere due set al PalaBanca per conquistare la semifinale. Più difficile l’impresa che dovrà compiere Latina al Palayamamay. I pontini stasera hanno vinto solo al tie break e quindi, per avanti dovranno o battere di nuovo la formazione di Giani oppure cercare si spuntarla al Golden Set.

LE DUE SFIDE-

TAIWAN EXCELLENCE LATINA - REVIVRE MILANO-

La Taiwan Excellence vince al tiebreak la Revivre Milano nella gara di andata dei quarti del torneo per il quinto posto della Superlega UnipolSai, che mette in palio un posto in Europa.
La gara di ritorno si disputa a Busto Arsizio l’8 aprile, passerà la formazione che vincerà l’incontro solo in caso di tiebreak vinto da Milano si giocherà il golden set.
Inizia bene la Taiwan Excellence con i servizi di Sottile che mette in difficoltà la ricezione avversaria e Latina si porta sul 4-1 poi con Ishikawa al servizio (un ace) allunga 8-2, Savani firma il 12-3, Giani prova la carta Schott, ma è ancora latina con un ace di Savani e un muro di Ishikawa ad allungare 19-7 e a chiudere con un ace di Starovic sul 25-11. Giani conferma Schott nel secondo set che inzia in equilibrio con Savani che firma il 6-4 e Galassi il 7-9, ace di Averill e muro di Abdel Aziz e Milano allunga 12-16, un muro di Ishikawa riporta sotto i pontini 17-19, ma la Revivre chiude il set sul 21-25. Equilibrio anche in avvio di terzo set con fli ace di Schott, Savani e Sbertoli e i muri di Le Goff e Gitto, Savani (un ace) allunga 16-13, Milano prova più volte a recuperare anche nel finale portandosi 24-23, ma il nuovo entrato Maruotti chiude il parziale 25-23. Di Pinto conferma Maruotti nel quarto set, un muro di Averill porta gli ospiti sul 7-9, la Taiwan Excellence trascinata da Ishikara rovescia in fretta la situazione sul 16-11, ma con Klinkenberg al servizio (un ace) Milano si riporta avanti 18-20 e chiude con Abdel Aziz 22-25. Tiebreak, contrattacco di Abdel Aziz (0-1), muri di Starovic e Maruotti (5-3), doppio ace di Starovic (8-4), contrattacco di Ishikawa (11-7), muro di Galassi (13-10) e Latina chiude 15-11.

Andrea Giani schiera Sbertoli al palleggio e Abdel Aziz opposto, Averill e Galassi centrali, Klinkenberg e Cebulj schiacciatori, Fanuli libero. Vincenzo Di Pinto risponde con Sottile in regia e Starovic opposto, Le Goff e Gitto al centro, Savani e Ishikawa di banda, Shoji libero.
Contrattacco di Starovic, primo tempo di Gitto e contrattacco di Ishikawa (4-1), ace di Ishikawa e Gitto di prima intenzione e a muro per l’8-2, timeout richiesto da Giani. Le Goff di prima intenzione, errore di Galassi e Savani (12-3), dentro Schott, ancora Le Goff di prima intenzione, 14-4 e Milano ferma il gioco. Ace di Savani (16-5), muro di Ishikawa (19-7), muro di Galassi (20-10), Le Goff (22-10), dentro Tondo e poi Perez per il doppio cambio, Le Goff e ace di Starovic per il 25-11 che chiude il primo set.
Giani conferma Schott nel secondo set, muro di Ishikawa (1-0), muro di Averill (1-2), contrattacco di Ishikawa (3-2), contrattacco di Savani (6-4), contrattacchi di Schott e Abdel Aziz e primo tempo di Galassi, 7-9 e timeout richiesto da Di Pinto. Contrattacco di Starovic (10-10), muro di Schott (10-12), ace di Averill e muro di Abdel Aziz, 12-16 e Latina chiede tempo. Doppio cambio con Tondo e Perez in campo, dentro Corteggiani e Rossi per alzare il muro, muro di Ishikawa, 17-19 e Giani chiede tempo. Rientrano Sbertoli e Abdel Aziz, errore di Ishikawa (18-22), primo tempo di Galassi che chiude il parziale 21-25.
Terzo set con sestetti di partenza ad eccezione di Schott, ace di Schott (1-2), primo tempo di Galassi (3-5), muro di Le Goff e ace di Savani (7-6), ace di Sbertoli (8-9), muro di Gitto (10-9), contrattacco di Savani (12-10), doppio cambio con Tondo e Perez in campo, ace di Savani, 16-13 e timeout richiesto da Giani. Contrattacco di Schott (16-15), dentro Maruotti, contrattacco di Ishikawa, 18-15 e Milano ferma il gioco. Rientrano Abdel Aziz e Sbertoli, muro di Starovic (20-16), contrattacco di Abdel Aziz, 22-20 e Di Pinto ferma il gioco. Muro di Galassi (22-21), ace di Starovic (24-21), errore pontino, 24-23 e timeout Latina. Si riprende con Maruotti che chiude 25-23.
Di Pinto conferma Maruotti nel quarto set, primo tempo di Gitto (1-0), muro di Averill (2-3), Maruotti di prima intenzione (5-4), errore di Le Goff e muro di Averill, 7-9 e Di Pinto ferma il gioco. Muro di Ishikawa, errore di Abdel Aziz e contrattacco di Ishikawa, 12-10 e timeout richiesto da Giani. Contrattacco di Starovic ed errore di Abdel Aziz, 14-10 e Milano chiede tempo. Errore di Klinkenberg (16-11), muro di Klinkenberg (16-13), doppio cambio Milano con Perez e Tondo in campo, ace di Klinkenberg e contrattacco di Schott, 18-17 e timeout richiesto da Latina. Muro di Galassi e contrattacchi di Klinkenberg e Galassi (18-20), muro di Averill (19-23), rientrano Sbertoli e Abdel Aziz, e Abdel Aziz chiude il parziale 22-25.
Tiebreak, contrattacco di Abdel Aziz (0-1), muri di Starovic e Maruotti (5-3), doppio cambio Perez-Tondo, ace di Starovic, 7-4 e timeout richiesto da Giani. Si torna in campo con un altro ace di Starovic e sull’8-4 si cambia campo e Giani ferma subito il gioco. Rientrano Sbertoli e Abdel Aziz, contrattacco di Ishikawa (11-7), sul 13-9 timeout Latina. Muro di Galassi (13-10) e sul 14-11 Di Pinto ferma il gioco. Si riprende con Abdel Aziz che manda out la palla del 15-11.

I PROTAGONISTI-

Vincenzo Di Pinto (Allenatore Taiwan Excellence Latina)- « Oggi c’è stata la dimostrazione che siamo cresciuti, peccato per i set persi. La squadra è stata brava a reagire nel quinto set. Dopo il primo set loro sono riusciti a mettere a posto la ricezione. A Milano dobbiamo ripeterci come abbiamo già fatto nella stagione regolare ».

Andrea Giani (Allenatore Revivre Milano)- « Abbiamo giocato male, Latina meglio di noi. Dobbiamo ora vincere in casa. È una formula che non mi piace, non bisogna rimettere in campo tutte le formazioni, penalizza chi è uscito dai playoff. Ma ora dobbiamo concentraci alla gara di ritorno ».

IL TABELLINO-

TAIWAN EXCELLENCE LATINA - REVIVRE MILANO 3-2 (25-11, 21-25, 25-23, 22-25, 15-11)

TAIWAN EXCELLENCE LATINA: Sottile 2, Ishikawa 25, Gitto 13, Starovic 17, Savani 9, Le Goff 8, De Angelis (L), Shoji (L), Caccioppola (L), Corteggiani 1, Maruotti 8, Rossi 0. N.E. Kovac, Huang. All. Di Pinto.

REVIVRE MILANO: Sbertoli 2, Klinkenberg 10, Averill 14, Abdel-Aziz 15, Cebulj 0, Galassi 12, Piccinelli (L), Schott 19, Tondo 4, Perez Rivera 0, Fanuli (L). N.E. Preti, Piano. All. Giani.

ARBITRI: Cerra, Canessa.

MVP Yuki Ishikawa (Taiwan Excellence Latina)

GI GROUP MONZA - WIXO LPR PIACENZA-

Sono servite due ore di gioco alla Gi Group Monza per avere la meglio, per la prima volta in questa stagione, sulla Wixo Lpr Piacenza. Nella gara di andata dei quarti di finale dei Play-Off Challenge, i monzesi hanno regolato gli emiliani 3-1, davanti al pubblico di casa della Candy Arena, dimostrando di non aver perso lo smalto di gioco e la voglia di vincere espressa nell’ultima uscita della stagione regolare. La lucidità nei momenti chiave della gara ed un servizio martellante, sono state le armi con cui la squadra di Falasca ha fatto suo il primo dei due appuntamenti con la formazione di Giuliani (gara di ritorno sabato 7 aprile in Emilia), con Shoji autore di 6 ace fondamentali per Monza per la conquista del primo gioco. Dopo aver pareggiato i conti grazie alla conquista del secondo, Piacenza è uscita fuori con tutta la sua qualità: Baranowicz sempre bravo ad orchestrare la manovra e molto attivo al servizio (2 ace per lui) e Parodi e Fei ad andare a segno con costanza in attacco (19 e 14 punti a testa). Il terzo e quarto set praticamente uguali nell’andamento: la Wixo Lpr avanti fino a metà gioco, ma Monza capace di rientrare e chiuderli rispettivamente con le accelerazioni di Dzavoronok (19 punti, 1 ace, MVP della gara), Plotnytskyi e Finger (12 e 17 punti a testa). Importantissime anche le preziosi difese di Rizzo e le giocate centrali di Buti e Beretta, molto bravi a sporcare palle a muro. Ora alla prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley serviranno almeno due set per portarsi a casa il passaggio in semifinale, che vale l’incrocio con la vincente tra Milano e Latina.

Dopo l’equilibrio iniziale (5-5), è break Piacenza con Fei, 7-5. I monzesi reagiscono con carattere, prima agganciando la parità (9-9) e poi sorpassando con Shoji (ace) ed il mani out di Plotnytskyi, 11-9 e Giuliani chiama time-out. Al ritorno in campo Plotnytskyi va a segno per tre volte di fila, Shoji con un ace, Beretta mura Fei: 16-9 Gi Group Monza (parziale di 9-0) e Giuliani chiama time-out. Si riprende a giocare: Shoij piazza due ace, Finger non sbaglia da posto due e Giuliani cambia Clevenot con Marshall sul 19-9 per la Gi Group Monza (12-0 di parziale). Marshall spezza il filotto monzese, 19-10, ma ancora Finger a schiacciare bene per i suoi, lanciandoli sul 21-11. Nonostante qualche giocata di Parodi e l’errore di Finger, la Gi Group conquista il parziale 25-17 (mani fuori di Plotnytskyi).
Nel secondo set si comincia con un serrato punto a punto come nel primo set (6-6). Ancora una volta è la Wixo Lpr a firmare il break per prima con Parodi e Clevenot, 9-7, e poi a fare le prove di allungo con Parodi e Fei, 13-7. Entra Botto per Plotnytskyi e con pazienza la Gi Group tenta di risalire (14-9). Qualche errore al servizio e la vena offensiva di Fei, però, spezzano il ritmo dei padroni di casa, che fanno fatica a ad avvicinarsi (18-13). Muro di Yosifov su Finger, che poi si rifà andando a segno da posto due (21-16). Buti mura Fei, ma le cose non sembrano cambiare. Piacenza beneficia del vantaggio per continuare a spingere sia in attacco che al servizio. Quando Alletti mura il rientrato Plotnytskyi, la Wixo Lpr si porta sul set-point (24-18). Non serve a nulla la giocata centrale di Beretta: Parodi chiude il gioco per i suoi, 25-19.
Nuovo parziale ma medesimo prologo: è punto a punto fino al 6-6, con entrambe le squadre che faticano a distanziare l’avversaria. Con la giocata vincente di Parodi, però, arrivano due punti di fila di Piacenza, 8-6 e Falasca chiama time-out. Al ritorno in campo però la Gi Group aggancia il pari con due errori emiliani (10-10), ma la giocata di Marshall ed il muro di Yosifov su Finger riportano avanti gli ospiti, 12-10. Finger tiene in corsa i suoi con due giocate da posto due (16-14), ma sono i lampi di Alletti e Fei a far incrementare il vantaggio alla Wixo Lpr, 18-14, e Falasca chiama time-out. Grintosa risposta Monza nel finale: Dzavoronok va a segno, Buti idem, e la Gi Group si riavvicina, 21-18, con Giuliani che chiama time-out. Ace di Hirsch (21-19), attacco vincente di Fei, 22-19, poi sale in cattedra Dzavoronok: due sue giocate portano Monza al meno uno, 22-21 e Giuliani richiama a raccolta i suoi.  Parodi spara out, Plotnytskyi gioca il mani fuori ed i monzesi passano avanti, 24-23. Fei pesta la seconda linea e la Gi Group fa suo il gioco, 25-23.
Nel quarto set Piacenza cerca di scappare ma Monza la blocca (4-4), fino al 6-6, momento in cui gli emiliani vanno avanti con Parodi, 8-6. La giocata di Dzavoronok e due ace di Shoji valgono aggancio e sorpasso Gi Group Monza, 9-8 e Giuliani chiama time-out. Controsorpasso Wixo Lpr con il mani fuori di Marshall ed il muro di Parodi su Plotnytskyi, 11-9 e Falasca chiama time-out. I monzesi hanno la chance di acciuffare il pari ma sprecano in contrattacco, ne approfitta la squadra ospite, che scappa sul 14-11. Dzavoronok porta i suoi al meno uno, 14-13, ma Piacenza torna avanti con Alletti (ace), 16-13. Qualche errore di troppo, soprattutto al servizio, non consente alla formazione di Falasca di raggiungere Piacenza, che si porta sul 19-16. Finale caldo: la Gi Group arriva a meno uno, 21-20, poi passa avanti con Hirsch e Dzavoronok, 22-21. Punto a punto fino al 25-25, con Piacenza che annulla due palle match, poi la giocata di Finger e la palla out di Fei chiudono il set, 27-25 e la partita 3-1 per la Gi Group Monza.

I PROTAGONISTI-

Donovan Dzavoronok (Gi Group Monza)- « Oggi è stata una grande vittoria, che dimostra l’ottimo lavoro svolto durante queste settimane di pausa. Sono felice per i miei compagni: ci siamo allenati davvero tanto perché vogliamo questo 5° posto. Nella sfida di ritorno non dovremo abbassare l’intensità e la voglia di conquistare questo traguardo. Se giochiamo con questa voglia possiamo farcela contro chiunque ».

Aimone Alletti (Wixo Lpr Piacenza)- « Nel primo set loro sono davvero partiti forte in battuta. Shoji ha inanellato una serie importante che ci ha un po' destabilizzato. Poi siamo stati bravi a reagire nel secondo e ad essere avanti nel terzo. Ci siamo persi nei finali dei due giochi, loro sono stati più attenti. E’ stata una gara giocata su buoni livelli da entrambe le squadre che si è decisa per episodi. La prossima sarà un’altra partita. Si riparte d’accapo e proveremo a farla nostra ».

IL TABELLINO-

GI GROUP MONZA - WIXO LPR PIACENZA 3-1 (25-17, 19-25, 25-23, 27-25)

GI GROUP MONZA: Shoji 6, Plotnytskyi 12, Beretta 5, Finger 17, Dzavoronok 19, Buti 6, Brunetti (L), Rizzo (L), Hirsch 2, Walsh 0, Botto 0, Barone 0. N.E. Langlois, Terpin. All. Falasca.

WIXO LPR PIACENZA: Baranowicz 3, Clevenot 3, Alletti 6, Fei 14, Parodi 19, Yosifov 7, Giuliani (L), Marshall 16, Cottarelli 0, Manià (L), Kody 0. N.E. Di Martino, Hershko. All. Giuliani.

ARBITRI: Venturi, Braico.

NOTE - durata set: 23', 26', 37', 34'; tot: 120'.

 MVP: Donovan Dzavoronok (Gi Group Monza)
Spettatori: 1055

Articoli correlati

Commenti