Corriere dello Sport

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Play Off Challenge, Padova schianta Ravenna in Gara 1

Volley: Play Off Challenge, Padova schianta Ravenna in Gara 1

La squadra di Baldovin si impone 3-1 (25-14 26-28 25-20 25-22) in Gara 1 dei Quarti di Finale contro i romagnoli al termine di una prestazione davvero convincente

Sullo stesso argomento

 

domenica 1 aprile 2018 18:47

PADOVA- La Kioene Padova fa sua Gara 1 dei  Quarti Play Off Challenge contro la Bunge Ravenna giocando una partita senza sbavature il cui risultato non è mai stato in discussione se si eccettua il secondo set nel quale la Bunge Ravenna ha avuto un sussulto d'orgoglio che l'ha portata ad impattare momentaneamente l'esito del match. Poi la squadra di Baldovin ha preso il sopravvento mettendo una seria ipoteca sul passaggio alle semifinali del torneo che regala un posto in Europa.

La Kioene Padova ha dato ancora spazio a Premovic al posto di Nelli, entrato comunque positivamente nei turni di battuta. Come annunciato alla vigilia, Ravenna ha invece sfruttato il turnover in chiave Challenge Cup.
Buon avvio della Kioene, che parte bene al centro con Volpato e Polo (4-1). Gli ospiti faticano in attacco ed è proprio su un errore di Marechal che coach Soli chiama il primo time out del match (8-3). La Kioene continua a giocare in maniera ordinata e il doppio ace di Cirovic scava il solco: 16-8. Sul 21-12 Nelli entra in battuta e il suo doppio ace è il preludio al 25-14 messo a segno dall’attento Polo. Diverso l’avvio del secondo set, con Poglajen preciso in attacco. Il colpo out di Cirovic costringe coach Baldovin a chiedere pausa sul 5-8. Al rientro in campo Poglajen continua a picchiare forte alla battuta trovando l’ace del 5-11. Padova però non ci sta e col turno insidioso in battuta di Polo, la Kioene accorcia le distanze (12-14). Al rientro in campo dopo il time out è proprio lui a trovare il doppio ace del sorpasso (15-14). Il set point arriva sul 24-23 a firma di Premovic ma gli ospiti sono bravi a non mollare e a ribaltare la situazione con Poglajen a firmare al servizio il punto del 26-28. Terzo set che inizia con Ravenna avanti 1-4 ma grazie ad un buon Premovic e all’errore in pipe di Raffaelli, la Kioene aggancia sull’8-8. Le buone difese di Padova e i colpi di Randazzo consentono ai bianconeri di andare sul 16-13 con coach Soli ad effettuare molti cambi. La Kioene prende il largo e Premovic trova l’ace del 24-19 che regala il primo set ball ai veneti. Ci pensa Randazzo a chiudere 25-20. In avvio di quarto parziale Ravenna mantiene i giocatori subentrati nel set precedente, mentre in casa patavina spazio a Sperandio al posto di Volpato. Il gioco non brilla sotto rete, ma la Kioene è più cinica e meno fallosa. Sull’invasione di Vitelli che vale il 20-16, coach Soli chiede time out. Il match si conclude con il servizio sulla rete di Gutierrez (25-22).

I PROTAGONISTI-

Luigi Randazzo (Kioene Padova)- « E’ stata una gara altalenante ma siamo stati bravi a mantenere il nostro livello di attenzione fino alla fine. Non era semplice perché da quasi un mese non giocavamo una sfida ufficiale, ma questo 3-1 è importante. Sappiamo che sabato sarà tutt’altro tipo di sfida a Ravenna, però faremo del nostro meglio per ottenere un’altra vittoria che ci consenta di proseguire ».

Fabio Soli (Allenatore Bunge Ravenna)- « Nel primo set abbiamo mancato un’occasione per chiuderlo a nostro favore, ma siamo andati al massimo con tutti coloro che hanno preso parte al match ed è quello che avevo chiesto ai ragazzi. Vogliamo arrivare all’11 aprile senza rimpianti. Spero con tutto il cuore di farlo e per questo metteremo in campo tutte le nostre forze per poter dare a Ravenna e al pubblico l’ennesimo miracolo di questa bellissima stagione ».

IL TABELLINO-

KIOENE PADOVA - BUNGE RAVENNA 3-1 (25-14, 26-28, 25-20, 25-22)

KIOENE PADOVA: Travica 3, Cirovic 10, Polo 11, Premovic 15, Randazzo 22, Volpato 4, Bassanello (L), Nelli 2, Balaso (L), Sperandio 0. N.E. Peslac, Gozzo, Koprivica, Scanferla. All. Baldovin.

BUNGE RAVENNA: Orduna 1, Marechal 3, Diamantini 4, Buchegger 16, Poglajen 9, Georgiev 9, Marchini (L), Goi (L), Vitelli 2, Raffaelli 7, Maretti 1, Gutierrez 6, Pistolesi 1. N.E. All. Soli.

ARBITRI: Santi, Saltalippi.

NOTE - durata set: 25', 33', 25', 27'; tot: 110'.

Articoli correlati

Commenti