Verona espugna Cisterna in quattro set

Vittoria per 1-3 (25-23, 20-25, 23-25, 21-25) della squadra di Stoytchev in rimonta. Per i veneti  tre punti di grande importanza in chiave salvezza
Verona espugna Cisterna in quattro set© Top Volley
6 min

CISTERNA (LATINA)- Verona Volley vince e convince imponendosi per 1-3 (25-23, 20-25, 23-25, 21-25) nel palazzetto della Top Volley Cisterna nel recupero della 3a di ritorno. Dopo l’iniziale svantaggio, Verona ritrova smalto e la carica giusta per ribaltare il risultato e incamerare tre punti importantissimi per classifica.
Il successo dei gialloblù contro la squadra guidata da Fabio Soli è anche la prima vittoria in trasferta della stagione e in assoluto della storia di Verona Volley.

Starting six+1 per Cisterna con la coppia di centrali Zingel-Wiltenburg, nel reparto schiacciatori confermati Maar e Raffaelli, capitan Baranowicz in regia, opposto Petar Dirlic e Cavaccini libero.
Stoytchev schiera dall’inizio Raphael, Mozic, Zanotti, Jensen, Cortesia, Asparuhov e libero Bonami.

Un primo set punto a punto nella parte iniziale in evidenza Marr tra i bianco blu e Mozic tra gli scaligeri, 8-8. Troppi errori per Cisterna che lascia scappare gli avversari con Mozic in battuta, Verona prende il largo, 14-11, coach Soli chiede time out. Fuori Dirlic dentro Saadat ed è proprio l’opposto iraniano a riportare Cisterna a meno uno dagli avversari, 16-15. Verona riprende il largo fino al 20-17, poi un super Baranowicz trascina i suoi fino al 24-23, Dirlic chiude con un ace, Cisterna avanti 1-0. Reazione Verona nel secondo parziale: l’ace di Mozic dà il là alla volata scaligera che ne piazza un secondo con Cortesia e si porta subito avanti sul 5-9. I gialloblù continuano a martellare forte, ma Cisterna non molla e si tiene in gioco soprattutto grazie al suo libero Domanico Cavaccini che vola su ogni pallone. Asparuhov mette a terra una diagonale vincente che vale il punto del 15-18, ma subito dopo Zingel alza il muro e accorcia le distanze sul tabellone. Maar pesca un gran turno al servizio e Verona fatica a impostare il contrattacco in modo efficace, ma a chiudere i giochi è un monster block perfetto di Lorenzo Cortesia che si dimostra insuperabile. Il finale è 20-25.
Tutto in equilibrio dopo i primi scambi, ma a trovare il primo strappo sono gli uomini di Soli che spingono forte dal centro con Aidan Zingel e si portano a +2. Ma Verona c’è e risponde con l’ace di Lorenzo Cortesia che rilancia il recupero scaligero che culmina con il sorpasso sul 14-15 grazie ad un gran colpo di Jensen. Cisterna si carica con il servizio vincente del giovanissimo Rinaldi, serra i ranghi e mette a segno il controsorpasso, ma il vantaggio dei padroni di casa dura poco perché Verona ristabilisce la parità sul 19-19. Un Mads Jensen trascinatore assoluto dei gialloblù nel finale di set si prende di diritto tutti gli applausi per il punto del definitivo 23-25 che consegna il parziale agli uomini di Stoytchev.
Verona ingrana bene anche nella quarta frazione, portandosi subito avanti, ma Cisterna non molla un colpo e ristabilisce l’equilibrio quasi subito sul 9-9 trascinata da un super Steven Maar. I gialloblù subiscono troppo in ricezione, per capitan Raphael è difficile impostare il gioco e i padroni di casa volano a +2. Ma ancora una volta la grinta di Asapruhov e compagni torna a colpire e così anche la conquista del pareggio e del sorpasso sul parziale dei 16-17. La tensione sale in campo e arrivano due cartellini per Baranowicz quando il punteggio premia Verona per 18-21. Gli scaligeri non arretrano di un passo e veleggiano spediti verso il successo che significherebbe la prima vittoria in trasferta della stagione e della storia di Verona Volley. Jensen e compagni non tradiscono le aspettative del manipolo di tifosi della Maraia Gialloblù accorsi al Palasport di Cisterna per sostenerli e chiudono il match sul definitivo 21-25 che porta in dota la vittoria per 1-3 e 3 punti tanto importanti, quanto meritati.

I PROTAGONISTI-

Domenico Cavaccini (Top Volley Cisterna)- « Già lo sapevamo che la partita sarebbe stata così, doveva essere giocata molto forte in fase break. Nel primo set siamo stati molto bravi ma poi siamo calati tecnicamente e mentalmente perché eravamo partiti un po’ contratti. Verona ha tenuto alto il livello, hanno sbagliato veramente poco. Si sono meritati di portare a casa il risultato ».

Lorenzo Cortesia (Verona Volley)- « Sono davvero felice per questa vittoria perchè ci serviva una conferma dopo la bella partita con Padova. Abbiamo vinto di squadra e, a parte un primo set sottotono, poi siamo riusciti a mettere la grinta giusta che ci ha fatto meritare il successo. Complimenti a tutto il gruppo. Adesso però torniamo subito al lavoro perchè Milano è dietro l'angolo e non vogliamo fermarci ora che le cose hanno iniziato ad ingranare ».

IL TABELLINO-

TOP VOLLEY CISTERNA – VERONA VOLLEY 1-3 (25-23, 20-25, 23-25, 21-25)

TOP VOLLEY CISTERNA: Baranowicz 2, Maar 19, Zingel 6, Dirlic 16, Raffaelli 5, Wiltenburg 1, Picchio (L), Cavaccini (L), Rinaldi 10, Saadat 1, Bossi 3. N.E. Giani. All. Soli.

VERONA VOLLEY: Vieira De Oliveira 1, Asparuhov 15, Zanotti 6, Jensen 13, Mozic 23, Cortesia 11, Donati (L), Spirito 0, Bonami (L), Aguenier 0. N.E. Magalini, Wounembaina, Qafarena, Nikolic. All. Stoytchev.

ARBITRI: Goitre, Boris.

NOTE – durata set: 30′, 30′, 31′, 31′; tot: 122′.

Mvp: Asparuhov Asparuh (Verona Volley)


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti