Perugia non fa sconti, Milano si arrende in tre set

In Gara 1 dei Quarti Play Off la dominatrice della Regular Season si impone al Pala Barton per 3-0 (25-22, 25-15, 25-18) sulla squadra di Piazza
Perugia non fa sconti, Milano si arrende in tre set© Legavolley
6 min

PERUGIA-Cominciano nel migliore dei modi i playoff scudetto per la Sir Safety Susa Perugia.

I Block Devils di coach Anastasi superano 3-0 l’Allianz Milano in gara 1 dei quarti di finale. Lo fanno al termine di un di un match superlativo giocato dai padroni di casa che sfruttano l’onda positiva della qualificazione alle semifinali di Champions e un muro granitico (11 punti diretti) che crea grandi difficoltà agli attaccanti meneghini.
Primo set equilibrato con le squadre a braccetto fino al 21-21, poi Perugia trova il break decisivo con Russo al servizio. Da quel momento i padroni di casa si sciolgono ed alzano i giri del motore conducendo con autorità e margine seconda e terza frazione grazie ad un attacco aggressivo ed incisivo (68% di squadra alla fine).
Mvp il centrale brasiliano Flavio che chiude con 10 punti e ben 6 muri vincenti. Doppia cifra in casa bianconera anche per Herrera (17 punti con il 79% sotto rete), Plotnytskyi (14 con 3 ace ed il 71% in attacco) e Leon (10 palloni vincenti). Grande qualità di Giannelli in cabina di regia.
Soddisfazione di coach Anastasi e del suo staff e grande esultanza dei 2500 del PalaBarton con applausi scroscianti a fine partita di tutto il pubblico per i propri beniamini.
Perugia dunque si porta avanti nella serie. Serie che si sposta ora a Milano, mercoledì sera all’Allianz Cloud alle ore 20:30 in programma gara 2.

Ace clamoroso di Plotnytskyi poi muro di Flavio (4-0). Ace di Loser che dimezza (4-2), Plotnytskyi ristabilisce subito (6-2). Milano sistema il sideout e con Patry ritorna a -2 (10-8). Muro di Piano, smash di Mergarejo e squadre di nuovo in parità (11-11). Ishikawa manda avanti i suoi (13-14). Megarejo mantiene avanti gli ospiti (17-18). Fuori il colpo del cubano in maglia Allianz, Perugia capovolge (19-18). Muro di Leon (21-20). Fuori Ishikawa, padroni di casa a +2 (23-21). Herrera porta Perugia al set point (24-22). Chiude Flavio con lo smash (25-22).
Avvio equilibrato nel secondo set (4-4). Strappo dei Block Devils tutto firmato Plotnytskyi con due attacchi ed un muro vincente (7-4). Ancora l’ucraino con attacco ed ace (9-5). Ace anche per Flavio (11-6). Ishikawa non ci sta (11-8). Ace di Herrera (13-8). Flavio chiude il primo tempo poi muro vincente di Giannelli (17-10). Perugia continua a spingere con Herrera (19-10). Flavio alza il muro due volte in fila (22-11). In rete il servizio del neo entrato Vitelli, set point Perugia (24-14). Chiude Russo (25-15).
Fanno la voce grossa i Block Devils nel terzo parziale. Il muro di Giannelli vale l’8-2 Perugia. Bomba di Herrera (10-5). Leon con la pipe (12-7). Milano torna sotto con il muro di Piano (14-11). Confusione nella metà campo di Milano, Perugia torna a +5 (18-13). Flavio invalicabile a muro (20-13). Sempre il brasiliano (22-14). Il neo entrato Semeniuk porta Perugia al match point (24-17). Herrera fa scorrere i titoli di coda (25-18).

I PROTAGONISTI-

Oleh Plotnytskyi (Sir Safety Susa Perugia)- « Siamo entrati in campo concentrati fin dal primo pallone ed abbiamo mantenuto questo approccio fino alla fine. Certo, qualche errore lo abbiamo commesso e spero che, gara dopo gara, miglioreremo. Ma ci siamo e stasera abbiamo giocato decisamente una buona gara ».

Roberto Piazza (Allenatore Allianz Milano)- « Oggi loro hanno avuto il killer instinct, mentre a noi è mancato . Abbiamo iniziato con l’handicap, poi abbiamo ripreso il filo pareggiando i conti e abbiamo avuto anche la palla per andare avanti sul 20 pari, ma non l’abbiamo trasformata. Il punto è andato a loro. Dopo, come spesso accade quando si spreca una chance, gli avversari hanno chiuso. Nel secondo set siamo andati in difficoltà sul turno di battuta di Giannelli, ma anche in quell’occasione sulla prima palla abbiamo commesso noi un’ingenuità. Senza nulla togliere alla forza dell’avversario, credo che Milano possa giocare meglio a partire dalla battuta. Anche a muro, quando ci siamo creati le occasioni con le palle alte, loro hanno attaccato molto bene, invece noi abbiamo fatto un po’ più di fatica. Dal secondo set in poi ci è mancata la voglia di crederci fino in fondo, mercoledì non dovrà essere così ».

IL TABELLINO-

SIR SAFETY SUSA PERUGIA – ALLIANZ MILANO 3-0 (25-22, 25-15, 25-18)

SIR SAFETY SUSA PERUGIA: Giannelli 2, Plotnytskyi 14, Resende Gualberto 10, Herrera Jaime 17, Leon Venero 10, Russo 3, Colaci (L), Semeniuk 1, Ropret 0. N.E. Piccinelli, Solé, Rychlicki, Mengozzi, Cardenas Morales. All. Anastasi.

ALLIANZ MILANO: Porro 1, Ishikawa 12, Loser 6, Patry 7, Mergarejo Hernandez 4, Piano 4, Pesaresi (L), Ebadipour 1, Vitelli 0, Bonacchi 0, Lawrence 0, Fusaro 0. N.E. Colombo. All. Piazza.

ARBITRI: Caretti, Carcione.

NOTE – durata set: 27′, 25′, 27′; tot: 79′.

MVP: Flavio Resende Gualberto (Sir Safety Susa Perugia)

Spettatori: 2500


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti