Trento passeggia sul campo di Catania

Troppo netto il divario, nel testa coda della settima di ritorno, fra gli uomini di Soli e quelli di Bua. Gli etnei si arrendono 0-3 (15-25, 20-25, 17-25) e restano sconsolatamente all'ultimo posto
Trento passeggia sul campo di Catania© Legavolley
4 min

CATANIA-Senza storia la sfida fra la capolista Itas Trentino e il fanalino di coda Farmitalia Catania. L'anticipo giocato in terra etnea è stato vinto nettamente dalla formazione di Soli che ha impiegato solo 76' per imporsi in tre set 0-3 (15-25, 20-25, 17-25) conquistando tre punti che ne rafforzano il primato in classifica.

La corsa gialloblù prosegue ancora senza intoppi: quella ottenuta oggi in tre set al PalaCatania è infatti la nona vittoria consecutiva da tre punti (la diciassettesima complessiva) in campionato, ruolino di marcia consente alla squadra di Soli di portarsi addirittura a +9 sulla prima inseguitrice Perugia, in attesa del suo match interno di domenica con Verona.
L’ulteriore possibile allungo è arrivato al termine di una prestazione molto precisa e convincente da parte dell’Itas Trentino, partita a razzo in ognuno dei tre set giocati proprio per evitare che, nella possibile lotta punto a punto, gli etnei potessero salire di livello agonistico e tecnico. Un muro molto compatto, a segno complessivamente 12 volte (nove solo con i centrali), ha tenuto costantemente a bada gli attaccanti avversari ed in particolar modo Buchegger (comunque a segno 18 volte), poi ci hanno pensato Michieletto (12 punti ed mvp) e Rychlicki (16 col 56%) a concretizzare le tante occasioni di break point che i gialloblù si sono creati. Nella seconda metà del match Soli ha attuato un ampio turnover, che ha reso protagonista in particolar modo D’Heer (6 palloni vincenti, 75% in attacco e tre muri) e Magalini, bravo a chiudere un incontro privo di grosse sbavature per Trento (8 errori in battuta e 5 a rete) con un pallonetto.

I PROTAGONISTI-

Paul Buchegger (Farmitalia Catania)- « Mercoledì sarebbe bello giocare con un palazzetto pieno, quella contro Padova è una partita decisiva che dobbiamo e possiamo vincere per proiettarci alla salvezza. Chiedo ai nostri supporters di venire tutti al palazzetto, abbiamo bisogno di loro e la loro voce è quella che ci dà una spinta in più e ci permette di giocare meglio e riuscire a vincere ».

Fabio Soli (Allenatore Itas Trentino)- « Abbiamo offerto una bella prestazione, mettendo in campo una buona pallavolo come ci eravamo ripromessi. Il risultato ottenuto è importante perché arrivato al termine di una partita che sapevamo potesse non essere semplice. Potevamo fare sicuramente meglio, ma è vero che venivamo da una settimana di intenso carico fisico e quindi sono soddisfatto di quello che abbiamo fatto ».

IL TABELLINO-

FARMITALIA CATANIA-ITAS TRENTINO 0-3 (15-25, 20-25, 17-25)

FARMITALIA: Massari 4, Masulovic 5, Buchegger 18, Randazzo 6, Tondo 1, Orduna, Cavaccini (L); Baldi, Bossi 2, Basic 4. N.e. Pierri, Zappoli, Frumuselu e Santambrogio. All. Giuseppe Bua.

ITAS TRENTINO: Sbertoli 4, Lavia 6, Kozamernik 8, Rychlicki 15, Michieletto 12, Podrascanin 4, Sbertoli, Laurenzano (L); D’Heer 6, Pace (L), Magalini 2, Acquarone. N.e. Nelli, Cavuto, Berger. All. Fabio Soli.

ARBITRI: Saltalippi,Cerra

Durata Set: 25’, 26’, 25’; tot 76’.

MVP: Alessandro Michieletto (Itas Trentino)

Spettatori: 1.603


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti