Corriere dello Sport

A2 femminile

Vedi Tutte
A2 femminile

Volley: A2 Femminile, a Cisterna arriva anche Giulia Modena

Volley: A2 Femminile, a Cisterna arriva anche Giulia Modena
© Legavolley Femminile

Ancora un rinforzo per Droghei che punta sulla veratilità della schiacciatrice toscana lo scorso anno in forza alla Clendy Aversa

Sullo stesso argomento

 

giovedì 18 agosto 2016 10:30

CISTERNA (LATINA)- Ancora un nuovo volto per la nuova Omia Volley Cisterna, che andrà ad aggiungersi alle Under 23 della squadra di William Droghei: in arrivo la toscana Giulia Modena direttamente dal Clendy Aversa. Nonostante la giovane età, vanta già esperienza sul campo rosa, avendo disputato lo scorso campionato di A2 con la squadra campana. Forte difensivamente, si è presentata come libero ad Aversa per poi spostarsi nel ruolo di schiacciatrice risolvendo problemi di copertura e svolgendo a dovere i compiti in attacco.

E’ la versatilità di Giulia l’idea di Droghei, che nella scorsa stagione ha dovuto cercare di risolvere le stesse problematiche e che con la Modena potrà avere un’ottima soluzione in tal senso. La serie A richiede le sue doti anche quest’anno, stavolta nel progetto giovani della società di Alessandro Droghei. Il suo nome si unisce a quello di Barboni, Bacciottini, Orsi, Maruotti e Antignano nel roster 2016-2017. Un agosto in cui le presentazioni sono appena iniziate.

LA CARRIERA-

Lucchese classe 1995, è cresciuta pallavolisticamente dalle sue parti e precisamente nella Polisportiva Casciavola,  catapultata giovanissima nei campionati di B1 e B2 con la squadra toscana, per poi sbarcare in Sicilia nel campionato di B2 con il Pallavolo Castelvetrano. Nella scorsa stagione il grande salto: a 20 anni Giulia Modena è in serie A2 con il Clendy Aversa.

Benvenuta all’Omia Volley, Giulia. Ancora pochi giorni e si ricomincia. Inizia la preparazione, stavolta con l’Omia Cisterna. Pronta per il secondo anno in A2?

LE PAROLE DI GIULIA MODENA-
 

« Spero in un anno più fortunato, non avendo lo scorso raggiunto gli obiettivi prefissati, che mi porti soddisfazioni personali. Mi piace il progetto giovani del coach Droghei, pronta a trovare il mio spazio ».

Giovanissima, hai esordito in serie A, ora la conferma nel campionato 2016-2017, più consapevole o sempre emozionata come al debutto?
«  Un sogno che si realizzava. L’anno scorso ero emozionatissima, ma ho giocato da supporto in difesa e per necessità di banda. L’emozione non mancherà neanche quest’anno, giocare sul campo rosa è un onore ».

Una giocatrice di riferimento?

« Ce ne sono tante, ma giocare contro Thai Aguero quest’anno ha lasciato il segno. Guardarla in azione è qualcosa di fantastico, un punto di riferimento come atleta, come persona e come professionalità ».

Articoli correlati

Commenti