Corriere dello Sport

A2 femminile

Vedi Tutte
A2 femminile

Volley: A2 Femminile, inarrestabile Club Italia: battuta Collegno

Volley: A2 Femminile, inarrestabile Club Italia: battuta Collegno
© Fipav

Nel primo anticipo della 10a giornata di ritorno le ragazzine di Bellano si impongono con un netto 3-0 (25-18 25-16 25-22) sulle piemontesi

Sullo stesso argomento

 

sabato 3 marzo 2018 20:47

MILANO- Il Club Italia CRAI femminile non smette di stupire: nell’anticipo della decima giornata di ritorno di Serie A2 le azzurre travolgono anche la diretta rivale Barricalla Collegno, centrando la vittoria numero 10 nelle ultime 11 partite e conquistando tre punti preziosissimi in chiave playoff. Dopo un avvio ricco di errori, le azzurre prendono il volo sul 13-13 del primo set e non si fermano più, dominando anche il secondo parziale (25-16); solo nel terzo le ospiti si rifanno vive, rimontando dal 15-12 al 16-16, ma nella volata finale è ancora la squadra di Bellano a imporsi con autorità.
Il Club Italia trova la sua arma più efficace in una battuta sempre incisiva, che contiene al 24% la ricezione perfetta delle ospiti; ancora una prova stellare per l’attacco (49% di squadra), sostenuto da una ricezione solidissima. Protagonista Elena Pietrini con 15 punti e 3 ace, ma non sono da meno Marina Lubian (58% in attacco e 4 muri vincenti) e Rachele Morello, impeccabile in regia. Da sottolineare anche l’ottimo ingresso di Katarina Bulovic, autrice di 2 punti fondamentali per la conquista del primo set. Collegno trova ancora una volta in panchina le risorse per provare a riaprire la gara: Ylenia Migliorin, titolare nel terzo set, chiude con 7 punti.
Grazie a questo successo le azzurre si portano a quota 42 punti in classifica, garantendosi così la certezza di conservare l’ottavo posto anche dopo il turno di riposo in programma mercoledì 7 marzo.

LA CRONACA DEL MATCH-

Il Club Italia CRAI recupera all’ultimo minuto Sarah Fahr, bloccata da un problema alla schiena nell’allenamento della vigilia. Il sestetto è dunque quello annunciato, con la diagonale Pietrini-Omoruyi in posto 4. Formazione a sorpresa invece per Collegno, che lascia inizialmente fuori Agostinetto e il capitano Gobbo: al centro c’è Brussino con Pastorello, come schiacciatrici Poser (in alternanza con Fiorio) e Schlegel, mentre l’opposto titolare è Vokshi.
In avvio di partita le azzurre sono aggressive ma troppo fallose: così al 4-2 firmato Lubian risponde Collegno per il break del 5-8, con ben 4 errori avversari. La squadra di casa si rimette in carreggiata sul 9-9 e si procede punto a punto fino al 13-13, quando il turno di battuta di Nwakalor si rivela decisivo: parziale di 6-0 per il Club Italia, malgrado i due time out chiamati da Marchiaro e l’inserimento di Migliorin. Il servizio di Pietrini fa volare le azzurre sul 22-14, e la neoentrata Bulovic propizia il set point; al secondo tentativo l’errore in battuta di Fragonas regala il 25-18.
Collegno riparte per il secondo set con Gobbo al posto di Brussino, e dopo pochi punti sostituisce anche Schlegel con Fiorio. Il Club Italia però vola subito sul 6-2 con un ace di Fahr e poi sull’8-3 grazie all’errore di Vokshi. Il Barricalla prova ad accorciare le distanze con Poser, ma i muri di Lubian e Fahr rispediscono le ospiti sull’11-7; Marchiaro inserisce Agostinetto e Courroux, Nwakalor però colpisce in attacco e a muro per il 15-8 e allunga ancora sul 18-10. Le azzurre dilagano con Pietrini (20-12) e con l’ace di capitan Lubian (23-13) prima di chiudere i conti con la stessa Pietrini per il 25-16.
Nel terzo set il Club Italia schiera Malual al posto di Fucka, mentre per Collegno sono in campo dall’inizio Agostinetto e Migliorin. È sempre Pietrini a trascinare le azzurre, prima con l’attacco del 4-2 e poi con il devastante turno di servizio che vale il 9-3 (due ace). Marchiaro si gioca entrambi i time out e la sua squadra recupera tre punti, ma Omoruyi e Malual tengono avanti le azzurre (11-7). Entra Cortella per Omoruyi, Lubian firma il muro del 14-10; Collegno però si mantiene a contatto e approfittando di qualche sbavatura azzurra in ricezione risale dal 16-13, trovando il pareggio sul 16-16 con Migliorin. Omoruyi, appena rientrata in campo, riporta avanti le padrone di casa sul 20-18, e l’errore di Agostinetto consolida il vantaggio sul 23-20; è Lubian a regalare tre match point alle azzurre, che sfruttano il secondo con un attacco vincente di Elena Pietrini per il 25-22.

I PROTAGONISTI-

Massimo Bellano (AllenatoreClub Italia CRAI)- « Dopo i primi minuti la partita si è incanalata sui binari giusti. Collegno è stata forse più remissiva di quanto ci aspettassimo, ma la nostra prestazione è stata pulita in tutti i fondamentali. Com’è naturale che sia ogni settimana si vede qualche progresso, sia dal punto di vista tecnico sia nella capacità di stare in campo. Non dobbiamo pensare troppo alla classifica: l’obiettivo principale è stabilizzare il nostro gioco, poi il resto verrà da sé ».

Katarina Bulovic (Club Italia CRAI)- « Abbiamo portato a casa tre punti davvero importanti, stiamo risalendo in classifica e siamo molto contente di quello che stiamo facendo in questo periodo. Entrare nei playoff sarebbe un traguardo fantastico, noi ci crediamo fino in fondo e lavoriamo tutte insieme per questo obiettivo ».

IL TABELLINO-

CLUB ITALIA CRAI – BARRICALLA COLLEGNO 3-0 (25-18 25-16 25-22)

CLUB ITALIA CRAI: Morello 1, Omoruyi 9, Fahr 5, Nwakalor 12, Pietrini 15, Lubian 12, De Bortoli (L), Bulovic 2, Cortella 1, Malual 1, Turco. Non entrate: Mangani, Fucka, Tonello (L). All. Bellano.

BARRICALLA COLLEGNO: Morolli, Poser 4, Brussino 1, Vokshi 3, Schlegel 1, Pastorello 1, Lanzini (L), Migliorin 7, Agostinetto 5, Gobbo 4, Courroux 1, Fiorio 1, Fragonas. Non entrate: Colamartino (L). All. Marchiaro.

ARBITRI: Colucci, De Simeis.

NOTE – Durata set: 23′, 23′, 24′; Tot: 70′.

Articoli correlati

Commenti