Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, Firenze-Bergamo apre il girone di ritorno

Volley: A1 Femminile, Firenze-Bergamo apre il girone di ritorno

Domani alle 20.30 l'anticipo Forum Mandela. Domenica pomeriggio quattro partite, Pomì-Club Italia posticipata a mercoledì 18 alle 20.30

Sullo stesso argomento

 

venerdì 13 gennaio 2017 19:57

ROMA- Dedicato l’inizio del 2017 ai quarti di finale di Coppa Italia, la Samsung Gear Volley Cup di Serie A1 Femminile riprende nel weekend con la 12^ giornata, la 1^ del girone di ritorno. La Pomì Casalmaggiore Campione d’Inverno osserverà dall’esterno le sue immediate inseguitrici, visto che l’impegno interno con il Club Italia Crai è posticipato a mercoledì 18 gennaio per gli impegni di alcune delle azzurrine nelle qualificazioni europee Under 18. Così l’Imoco Volley Conegliano può tentare il sorpasso, anche se l’impegno che attende le pantere di Davide Mazzanti, sul campo della Savino Del Bene Scandicci, non è affatto agevole. La terza forza del torneo, l’Igor Gorgonzola Novara, sarà di scena al PalaResia di Bolzano, a casa di un Sudtirol che ha terminato il 2016 in grande crescita. Dopo aver estromesso la Pomì in Coppa Italia e aver superato Conegliano in Champions League, la Liu Jo Nordmeccanica Modena intende fare dei passi avanti anche in Campionato: al PalaPanini arriva la Unet Yamamay Busto Arsizio. Decisamente importante per le zone calde della classifica il duello tra Metalleghe Montichiari e Saugella Team Monza, rispettivamente penultima e terz’ultima. La giornata si aprirà con il consueto anticipo del sabato tra Il Bisonte Firenze e la Foppapedretti Bergamo.

LA GIORNATA-
La sfida tra Il Bisonte Firenze e la Foppapedretti Bergamo al Mandela Forum riaprirà i giochi dopo la sosta natalizia e chiederà alle rossoblù di Stefano Lavarini di riprendere il ritmo esattamente come lo avevano iniziato nel girone di andata, quando al PalaNorda avevano dato inizio alla stagione con una vittoria in quattro set sulle toscane e sulle ex di turno, Indre Sorokaite e Laura Melandri. Non solo l’ultimo match parla in favore della Foppapedretti, ma anche le statistiche: nei cinque scontri diretti disputati, le bergamasche hanno avuto la meglio in quattro occasioni. E negli scontri diretti in Toscana hanno una percentuale di successo del 100%: due su due e un solo set perso. Le fiorentine non si concederanno tanto facilmente, tale è la voglia di invertire il trend negativo prenatalizio.

« Domani comincia un girone di ritorno che sarà molto intenso – spiega coach Marco Bracci -: abbiamo visto finora che ogni partita ha una sua storia, con risultati spesso sorprendenti, e quindi dovremo pensare a una gara alla volta ma soprattutto al nostro percorso, e non a quello degli altri. Bisognerà rimanere concentrati su noi stessi, perché tutto si risolverà nelle ultime gare e quindi sarà importante stare sempre con la testa lì. Contro Bergamo cercheremo di portare a casa qualche punto: abbiamo il dovere di provarci e la volontà di farlo, e anche se giocheremo contro una delle squadre più forti del campionato, non mancherà l’ambizione di misurarci alla pari ».

Interrotta la striscia di dieci vittorie consecutive, l’Imoco Volley Conegliano prova a ripartire immediatamente nella trasferta di Scandicci contro la Savino Del Bene. Le tossine accumulate nei cinque set del PalaPanini giovedì sera, nel ko al tie-break di Champions League, sommate al coefficiente di difficoltà dell’avversario, rendono il compito assai complicato. Tanto più che le toscane di Mauro Chiappafreddo già nel match di andata – nella serata in cui l’Imoco alzò al cielo il vessillo dello Scudetto della scorsa stagione – rovinarono la festa delle pantere. Le gialloblù rispetto a quella gara non avranno a disposizione Tomsia e Costagrande, infortunate, ma potranno contare sull’apporto di Nicole Fawcett, opposto statunitense che allargherà le rotazioni e appesantirà la prima linea offensiva delle Campionesse d’Italia. E soprattutto in caso di vittoria piena conquisterebbero per alcuni giorni la vetta della classifica. Scandicci, ottenuta la prima storica qualificazione alla Final Four di Coppa Italia, certificazione di un processo di crescita estremamente rapido, vorrà bissare il 3-2 dell’andata, ritrovato il braccio armato di Aneta Havlickova in posto 2. 

« Rispetto alla gara d’andata sarà di certo una partita diversa – assicura Monica De Gennaro, libero dell’Imoco -, noi siamo molto cresciute nel gioco e nell’intesa, anche loro erano una squadra quasi tutta nuova e da quella partita in poi hanno fatto vedere il loro valore, saranno sicuramente cresciute. Scandicci ha atlete molto forti e ha dimostrato ad esempio battendo Bergamo nei quarti di Coppa Italia che può vincere con chiunque, quindi sarà una partita davvero difficile per noi. Veniamo dalla trasferta di Champions a Modena e avremo pochissimo tempo per preparare questo scontro di Campionato, lo sapevamo che fare le Coppe Europee è bellissimo, ma comporta queste problematiche. Comunque penso che siamo bene attrezzate per il doppio impegno, la squadra andrà a Scandicci concentrata per vincere domenica, con tanta voglia di riscatto dopo lo sfortunato epilogo di giovedì a Modena ».

Ci proverà l’Igor Gorgonzola Novara a conquistare il fortino PalaResia, che nelle ultime settimane del 2016 è stato per il Sudtirol Bolzano terreno di conquista. Le altoatesine di Francois Salvagni proprio tra le mura amiche hanno costruito la risalita nella classifica, culminata con il netto successo su Modena utile alla qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia. Le padrone di casa inoltre potranno contare già da domenica pomeriggio sull’ultimo acquisto Tereza Rossi Matuszkova, che ha arricchito il roster del Neruda rimasto orfano di Maret Grothues Balkenstein a inizio dicembre e darà al coach più soluzioni sia nel ruolo di opposto che in quello di schiacciatrice. In grande forma però sono pure le azzurre di Marco Fenoglio, che all’ottima chiusura di girone di andata hanno allegato il doppio successo nei quarti di Coppa Italia su Busto Arsizio. A conferma dell’eccellente stato di forma anche il 4-0 su Monza nell’allenamento congiunto, al termine del quale Celeste Plak ha espresso il suo punto di vista sul prossimo impegno:

« Giocare è sempre importante per crescere e l’amichevole con Monza ci sarà sicuramente utile in vista delle prossime partite, a partire da quella di domenica a Bolzano. Affronteremo un avversario di valore, che ha fatto un bel girone d’andata, ma se riusciremo a essere concentrate e attente credo che riusciremo a ottenere un risultato positivo ».

La squadra del momento è senza dubbio la Liu Jo Nordmeccanica Modena di Marco Gaspari, balzata in prima pagina grazie ai recenti risultati e soprattutto al cambio di marcia che il nuovo coach ha saputo imprimere nelle menti e nelle gambe delle sue giocatrici. Le bianconere hanno dapprima ottenuto l’accesso alla Final Four di Coppa Italia estromettendo la Pomì Casalmaggiore (successo al Golden Set per 18-16), quindi si sono impadronite della leadership nell’intricato girone di Champions League superando in rimonta l’Imoco Volley Conegliano (16-14 al tie-break). Proprio il ‘killer instinct’, la capacità di elevare il livello di gioco nei momenti decisivi, appare il passo più grande compiuto da Jovana Brakocevic e compagne:

« Credo che questi cinque o sei giorni siano stati pieni di emozioni molto forti, stiamo crescendo come squadra, stiamo imparando a conoscerci bene e a capire quale sia il nostro gioco – afferma Laura Heyrman, centrale bianconera -. Credo che abbiamo ancora tanto da crescere, ma il modo e l’aggressività che mettiamo nel gioco devono diventare la nostra forza ».

Al PalaPanini si esibirà la Unet Yamamay Busto Arsizio, anch’essa reduce da un impegno europeo vittorioso, il 3-1 al Maritza Plovdiv nell’andata dei sedicesimi di finale di CEV Cup. Le farfalle di Marco Mencarelli avranno l’occasione di vendicare lo 0-3 dell’andata e insieme di rimettersi in sesto dopo qualche sconfitta di troppo in Campionato, sfruttando la vena realizzativa dell’ex Valentina Diouf e al cospetto di due ex simboli biancorossi come Giulia Leonardi e Francesca Marcon.

Punta sull’affetto del PalaGeorge la Metalleghe Montichiari per partire con il vento in poppa nel girone di ritorno, dopo i soli 7 punti conquistati nelle prime 11 giornate. Le biancorosse di Leonardo Barbieri ospitano il Saugella Team Monza, che le precede di due lunghezze in classifica ed è dunque a tiro per il sorpasso. All’andata le brianzole si imposero per 3-1:

« Sappiamo che quella contro Montichiari è una partita fondamentale – racconta Stefania Dall’Igna, palleggiatrice di Monza -. Sia noi che loro abbiamo bisogno di punti utili al raggiungimento degli obiettivi stagionali, utili inoltre ad iniziare con il piede giusto il girone di ritorno. Data l’importanza del confronto credo che un ruolo fondamentale, oltre alla preparazione fisica, sia anche a livello mentale: ci sarà sicuramente tensione e bisognerà essere bravi a gestirla. Queste settimane abbiamo lavorato molto e bene tra palestra e campo, disputando anche dei positivi allenamenti congiunti che ci hanno permesso di analizzare con attenzione gli aspetti che avevano funzionato meno nella prima parte di stagione. Ora è il momento di provare ad attuarli con l’intento di conquistare il miglior risultato possibile ».

IL PROGRAMMA DELLA 12^ GIORNATA-

Sabato 14 gennaio, ore 20.30

Il Bisonte Firenze – Foppapedretti Bergamo (Turtù-Luciani)  

Domenica 15 gennaio, ore 17.00-

Savino Del Bene Scandicci – Imoco Volley Conegliano (Frapiccini-Feriozzi)  
Liu Jo Nordmeccanica Modena – Unet Yamamay Busto Arsizio (Braico-Saltalippi)  
Sudtirol Bolzano – Igor Gorgonzola Novara (Sessolo-Spinnicchia) 
Metalleghe Montichiari – Saugella Team Monza (Boris-Prati)

Mercoledì 18 gennaio, ore 20.30-

Pomì Casalmaggiore – Club Italia Crai (Cerra-Guarneri)  

LA CLASSIFICA-

Pomì Casalmaggiore 27, Imoco Volley Conegliano 25, Igor Gorgonzola Novara 23, Foppapedretti Bergamo 22, Savino Del Bene Scandicci 20, Unet Yamamay Busto Arsizio 19, Sudtirol Bolzano 15, Liu Jo Nordmeccanica Modena 14, Il Bisonte Firenze 11, Saugella Team Monza 9, Metalleghe Montichiari 7, Club Italia Crai 6.

Articoli correlati

Commenti