La Terra si capovolge sul proprio asse: ecco le prove

Una nuova ricerca scientifica condotta dall'Earth-Life Science Institute ha rivelato nuovi dati sul fenomeno noto come "spostamento polare".
La Terra si capovolge sul proprio asse: ecco le prove© EPA
TagsTerrascienza

La Terra potrebbe essersi inclinata su un lato circa 30 milioni di anni fa, per poi ritornare alla sua originaria posizione. E' quanto è emerso dallo studio di un gruppo di scienziati, che hanno pubblicato un articolo sul sito dell'Earth-Life Science Institute di Tokyo. La ricerca, resa pubblica su Nature Communications, fornirebbe prove convincenti del movimento planetario, che si sarebbe ripetuto periodicamente nella storia del nostro pianeta. Un fenomeno noto come spostamento polare. Secondo i ricercatori la Terra è una palla a strati, con un nucleo interno di metallo solido, un nucleo esterno di metallo liquido, un mantello solido e una crosta predominanti sulla superficie su cui viviamo.

Gli esperti: "La terra si inclina su un lato"

Gli esperti spiegano che, poiché il nucleo esterno della Terra è liquido, il mantello solido e la crosta possono scivolarvi sopra. Le strutture relativamente dense, come le placche oceaniche e gli enormi vulcani come le Hawaii, preferiscono stare vicino all'Equatore. Per Joe Kirschvink, uno degli autori dello studio, "la Terra si inclina su un lato, e ciò che realmente accade è che l’intero guscio roccioso del pianeta, il mantello solido e la crosta, ruota attorno al nucleo esterno liquido”. Lo scienziato ha confermato che 84 milioni di anni fa il pianeta era inclinato di circa 12 gradi e che la Terra si è successivamente corretta. Così, dopo essersi inclinato su un fianco, il nostro pianeta ha invertito la sua rotta e si è girato all'indietro.

Approfitta del Black Friday!

L'edizione digitale con un maxi-sconto

Approfitta dell'offerta a soli 59,99€ per un anno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti