Milan-Verona 1-0: Leao regala i tre punti a Pioli

I rossoneri tornano al succeso grazie ad una rete siglata dal portoghese nel primo tempo
Milan-Verona 1-0: Leao regala i tre punti a Pioli© AC Milan via Getty Images
4 min

MILANO - Il Milan dimentica la sconfitta nel derby e batte il Verona 1-0, grazie ad uno spunto di Leao dopo otto minuti. Il portoghese accantona le critiche e le polemiche settimanali segnando la rete decisiva e mettendosi in evidenza con un paio di pericolose ripartenze. Gli uomini di Pioli ottengono tre punti preziosi, riuscendo a rispondere agli attacchi del Verona (Sportiello protagonista di un paio di buoni interventi). Nella ripresa infortunio a Krunic, costretto ad abbandonare il terreno di gioco.

Milan-Verona, tabellino e statistiche

Leao bate Montipò

Il diluvio che si abbatte su Milano porta l'arbitro Maresca a ritardare l'inizio della gara, dopo aver testato le condizioni del terreno di gioco. Milan-Verona inizia con quasi mezz'ora di ritardo rispetto all'orario stabilito. Dopo un primo tentativo di Folorunsho (palla al lato), il Milan sblocca il risultato alla prima palla gol: Pulisic strappa il pallone a Hien e serve Giroud, palla in profondità per Leao, che si invola davanti a Montipò e con freddezza lo batte con il mancino. Il portoghese, l'uomo più atteso dopo le polemiche settimanali, corre ad abbracciare Pioli dopo la rete del vantaggio.  Il Verona reagisce e al 20' sfiora il pareggio con Folorunsho, che svetta di testa e impegna Sportiello. Il primo tempo è equilibrato: i rossoneri si fanno vedere in un paio di occasioni con Giroud, mentre gli ospiti, all'ultimo minuto, si rendono pericolosi con Faraoni.

Serie A, il calendario

Musah sfiora il raddoppio

La ripresa inizia con Bonazzoli al posto di Faraoni. Il Verona alza il ritmo, mentre il Milan preferisce affidarsi alle ripartenze. Al sesto minuto bello spunto di Ngonge, che si libera e calcia sfiorando la traversa. All'undicesimo Bonazzoli, dopo una sponda di Terracciano, calcia al volo dal dischetto del rigore: palla centrale e bloccata da Sportiello. Il Milan si fa vedere con un contropiede di Leao, fermato al momento di battere a rete. Pioli richiama Krunic (infortunato) e Giroud, ed inserisce Loftus-Cheek e Jovic. Baroni risponde con Cabal e l'ex Saponara. Al 72' la migliore occasione del Milan della ripresa: Pulisic si libera in area, rientra sul mancino e calcia da posizione ravvicinata, trovando la risposta di Montipò. Il Verona ci prova ancora con Folorunsho (colpo di testa alto), mentre al 75' Pioli lancia il giovane Bartesaghi (classe 2005, all'esordio in A) al posto di Florenzi. Poi entrano anche Pobega e Okafor nel Milan e Suslov nel Verona. I gialloblù ci provano e attaccano alla ricerca del pareggio, regalando spazi al contropiede del Milan: all'86' Jovic lancia Musah che si presenta davanti a Montipò: tiro secco, ma centrale, respinto dal numero uno dell'Hellas. Nel recupero Verona sbilanciato in attacco e Milan ancora pericoloso con Jovic. E' l'ultima emozione: il Milan porta a casa la quarta vittoria in campionato ed aggancia (momentaneamente) l'Inter in classifica

Serie A, la classifica


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti