Il Manchester United vince ancora, per Ronaldo solo 30 minuti e nervosismo

L'attaccante portoghese, partito dalla panchina anche nel match contro l'Arsenal, vinto 3-1 dai Red Devils, è stato protagonista di un gesto di evidente disappunto verso Bruno Fernandes per un passaggio mancato
Il Manchester United vince ancora, per Ronaldo solo 30 minuti e nervosismo© Getty Images
3 min

Il Manchester United certifica la propria rinascita dopo l’inizio di campionato da incub infilando la quarta vittoria consecutiva, non contro un avversario qualunque bensì l’Arsenal capolista, costretto a incassare a Old Trafford la prima sconfitta dopo quattro successi consecutivi.

Il Manchester United non si ferma più: Arsenal schiantato

I Red Devils s’impongono per 3-1 facendo di fatto un favore ai cugini del City, bloccati sull’1-1 sabato dall’Aston Villa, ma ora solo a -1 dalla vetta occupata proprio dai Gunners con 15 punti, alla quale è però vicinissimo anche lo stesso United, che con 12 punti è risalito fino al quinto posto. Insomma, per Erik Ten Hag il peggio sembra essere passato e la squadra pare tornata quella che aveva ben impressionato durante le amichevoli estive, ma all’orizzonte si staglia sempre il caso Ronaldo.

Manchester United, solo 30 minuti per Ronaldo contro l'Arsenal

L’attaccante portoghese, rimasto al Manchester per mancanza di alternative sul mercato, continua a essere una riserva per il tecnico olandese, che contro l’Arsenal ha mandato in campo CR7 solo al 12’ del secondo tempo, al posto del brasiliano Antony, stella del mercato dello United in virtù dei 100 milioni versati all’Ajax per assicurarselo, nonché autore del primo gol della giornata. Entrato in campo due minuti prima del provvisorio 1-1 firmato da Saka, Ronaldo non è entrato in nessuna delle due azioni delle reti con cui Marcus Rashford ha deciso la partita.

Cristiano Ronaldo furioso con Bruno Fernandes

Il portoghese, pur provando a darsi da fare per aiutare la squadra, è anzi parso piuttosto nervoso in particolare in un’azione che lo ha visto protagonista con il connazionale e amico Bruno Fernandes, “reo” di aver calciato verso la porta dell’Arsenal un pallone vagante dopo un passaggio sbagliato di Aaron Ramsdale verso Oleksandr Zinchenko. Ronaldo, libero di ricevere il passaggio, è stato ignorato dall’ex giocatore dell’Udinese, che ha cercato il tiro trovando la respinta del portiere Ramsdale, una scelta che ha fatto andare su tutte le furie Cristiano che non ha nascosto il proprio malumore gesticolando nei confronti del compagno di squadra. Nelle prime sei giornate di campionato Ronaldo ha disputato una sola partita da titolare, alla seconda giornata contro il Brentford, più cinque subentri per un totale di poco più di 200 minuti recuperi esclusi. E il passo spedito che lo United sembra avere assunto non convincerà certo Ten Hag a modificare l’assetto titolare...


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti