Premier League: il City travolge l'Arsenal e mette la freccia, Chelsea ancora ko

Nel big match della 33ª giornata la squadra di Guardiola supera 4-1 la capolista (doppietta di De Bruyne, a segno anche Haaland) e si porta a -2 dalla vetta con due gare da recuperare. Nuovo stop per i 'Blues', perde anche il Brighton mentre il Liverpool rimonta il West Ham
Premier League: il City travolge l'Arsenal e mette la freccia, Chelsea ancora ko© EPA
4 min

MANCHESTER (INGHILTERRA) - Il Manchester City è un rullo compressore e nemmeno l'Arsenal (con l'azzurro Jorginho in campo solo nella ripresa) riesce a fermarne la corsa. Reduce dalle qualificazioni alle semifinali di Champions League (doppia sfida contro il Real Madrid) e alla finale di Fa Cup (un super derby contro lo United), nel big-match della 33ª giornata di Premier League la squadra di Pep Guardiola travolge i 'Gunners' capolista (4-1) tra le mura amiche dell'Etihad Stadium e 'mette la freccia' per il sorpasso, ora a -2 dai londinesi ma con due gare da recuperare. Mattatori della serata Haaland e De Bruyne, che si invertono i ruoli: il centravanti norvegese indossa infatti i panni dell'assistman e ispira la doppietta del centrocampista belga (in gol al 7' e al 54'), con in mezzo la rete di Stones (servito dall'incontenibile De Bruyne) che prima dell'intervallo (46') piega le gambe alla formazione di Arteta (sconfitta dopo tre pareggi consecutivi). E a poco serve nel finale la rete di Holding (86') che limita solo momentaneamente il passivo, perché in pieno recupero arriva anche il poker del City firmato dal 'solito' Haaland (al suo 49° gol stagionale).

Manchester City-Arsenal 4-1: statistiche e tabellino

Premier League: la classifica

Premier League: risultati e calendario

Chelsea e Brighton ko, rimonta Liverpool

Negli altri match giocati oggi (mercoledì 26 aprile) fa rumore l'ennesima sconfitta del Chelsea, la quinta di fila se si comprendono anche le due incassate nei quarti di Champions League contro il Real Madrid: ko casalingo contro il Brentford per i 'Blues' di Frank Lampard (0-2 con autogol di Azpilicueta al 37' e rete di Mbeumo al 78'), che negli ultimi sei turni di campionato hanno conquistato la miseria di due punti e sono ormai lontanissimi dalla zona Europa. Battuta d'arresto anche per il Brighton di Roberto De Zerbi, che dopo aver visto sfumare ai rigori contro lo United la qualificazione alla finale di Fa Cup cade sul campo del Nottingham Forest: dopo il rigore sbagliato in avvio da Johnson, i padroni di casa si fanno infilare da Buonanotte (38') ma ribaltano tutto grazie all'autorete di Gross a fine primo tempo (48') e ai successivi acuti di Danilo (69') e Gibbs-White (su rigore al 91'), chiudendo con un 3-1 che consente loro di salire al quart'ultimo posto scavalcando il Leicester e l'Everton (atteso dalla sfida contro il Newcastle). Festa infine anche per il Liverpool, che passa in casa del West Ham (1-2) e con la terza vittoria di fila torna a vedere da vicino le posizioni che valgono un posto in Europa: senza l'infortunato Scamacca è l'ex milanista Paquetà a illudere in avvio gli 'Hammers' (12'), subito ripresi però da Gapko (18') e poi piegati da Matip (67').

Nottingham Forest-Brighton 3-1: statistiche e tabellino

Chelsea-Brentford 0-2: statistiche e tabellino

West Ham-Liverpool 1-2: statistiche e tabellino


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti