"Laporta, missione a Madrid per Morata: ma la Juventus gela il Barcellona"

Il presidente blaugrana continua a puntare il centravanti e sonda in prima persona l'Atletico Madrid, ma Allegri non vuole far partire il proprio attaccante a stagione in corso
"Laporta, missione a Madrid per Morata: ma la Juventus gela il Barcellona"© EPA
TagsMorataBarcellona

Alvaro Morata sembra doversi avviare a una seconda parte di stagione da seconda scelta dell’attacco della Juventus dopo l’approdo in bianconero di Dusan Vlahovic. A meno che Max Allegri trovi una soluzione ultra-offensiva per la coesistenza dello spagnolo e del gioiello serbo arrivato dalla Fiorentina, infatti, pensando anche all’imminente ritorno da protagonista tra i titolari di Paulo Dybala, il numero 9 bianconero pare destinato a un futuro prossimo da rincalzo.

Dalla Spagna: Alvaro Morata ancora nel mirino del Barcellona

Eppure, attorno a Morata il mercato è tutt’altro che spento. Anzi, proprio l’acquisto di Vlahovic ha riacceso i rumors attorno all’attaccante della nazionale spagnola, il cui cartellino è di proprietà dell’Atletico Madrid, ma ancora nel mirino del Barcellona. Nonostante infatti il nome di Alvaro non scaldi il popolo blaugrana, che in un recente sondaggio ha bocciato l’eventuale arrivo dell’ex Real alla corte di Xavi, secondo quanto riportato da José Alvarez per ‘Chiringuito Tv’ per sbloccare l’operazione si sarebbe mosso in prima persona il presidente del Barcellona Juan Laporta attraverso un vero e proprio blitz a Madrid per avere contatti diretti con la dirigenza dell’Atletico.

Atletico Madrid e Juventus, doppio no a Laporta per Morata

Il muro che si trova di fronte il massimo dirigente blaugrana sembra però insormontabile. Da una parte, infatti, il presidente dei Colchoneros Enrique Cerezo non prende neppure in considerazione l’eventualità di spostare Morata dalla Juventus alla Catalogna senza le necessarie certezze sulla possibilità che il Barcellona riscatti a fine stagione Morata per 35 milioni, la cifra che la Juve dovrebbe versare all’Atletico per l’acquisto dell’attaccante a titolo definitivo. Dall’altra, è la stessa società bianconera a non avere l’intenzione di far partire Alvaro in vista di una seconda parte di stagione con tanti obiettivi da inseguire e che potrebbe schiudere orizzonti inattesi in Italia e in Europa grazie al fiuto del gol di Vlahovic e ai possibili scenari tattici ai quali sta pensando Allegri, pronto anche a reiventare Morata come esterno offensivo alla luce dell’assenza di Federico Chiesa per il resto della stagione.

Le due Juve di Allegri con Vlahovic
Guarda la gallery
Le due Juve di Allegri con Vlahovic

Morata, futuro a Madrid per il dopo Suarez

Infine, particolare tutt’altro che secondario, lo stesso Atletico Madrid avrebbe già preventivato il ritorno alla base di Morata per la prossima stagione qualora, come sembra probabile, la Juventus decida di non esercitare il diritto di riscatto, individuando Alvaro come il sostituto ideale e a costo zero di Luis Suarez, destinato a lasciare Madrid alla scadenza del contratto. Uno scenario che potrebbe anche piacere a Morata in vista del Mondiale di novembre in Qatar.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti