Juve, il mercato s'incarta. Allegri e i tifosi friggono

A meno di tre settimane dal ritiro, le grandi manovre bianconere hanno portato a 4 addii (Chiellini, Dybala, Bernardeschi, Morata). L'unica novità è Gatti, ma era stato acquistato in gennaio. In attesa dell'annuncio ufficiale di Pogba, che ha dato un polemico addio allo United via Amazon, Di Maria sfoglia ancora la margherita. Intanto, il Bologna blinda Arnautovic e come vice Vlahovic spunta il nome di Dzeko
Juve, il mercato s'incarta. Allegri e i tifosi friggono© ANSA
4 min
Xavier Jacobelli
TagsjuveCalciomercato

Quattro addii e zero arrivi, ad eccezione di Gatti che, però, era stato acquistato in gennaio e lasciato in prestito al Frosinone sino al termine del campionato di Serie B. Il mercato della Juve s'incarta, a meno di tre settimane dal ritiro Allegri e i tifosi friggono, anche pensando a Dybala non più juventino e sempre più interista. Certo, per Pogba si attende soltanto l'annuncio ufficiale e, nel frattempo, il francese ha chiuso in modo lapidario il rapporto con lo United, via Amazon Prime. Inequivocabile Il passaggio del suo racconto, firmato Pogmentary,a proposito del dialogo con l'indimenticabile Mino Raiola, datato luglio 2021. Alla notizia di una nuova proposta contrattuale degli inglesi, riferita dal procuratore e da questi ritenuta inadeguata, Pogba sbotta: "Come puoi dire a un giocatore che lo vuoi assolutamente e non offrirgli nulla? Mai vista una cosa del genere". Amen.

Mercato Juve: chi parte, chi resta e chi è in dubbio
Guarda la gallery
Mercato Juve: chi parte, chi resta e chi è in dubbio

Aut aut a Di Maria

Se il francese campione del mondo desidera tornare a Torino a tutti i costi, il trentaquattrenne argentino non sembra smaniare dalla voglia di diventare bianconero. O quanto meno, gli piace fare tira e molla e l'esercizio dà sui nervi alla Juve. Al punto che il club ha dettato un aut aut a Di Maria: o entro la fine di questa settimana ti decidi oppure grazie e a non rivederci. Atteggiamento inevitabile, che scaturisce dalla necessità di fare in fretta: il nuovo campionato scatterà a cavallo di Ferragosto e saranno addirittura quattro i turni che si disputeranno entro la chiusura del mercato, fissata al 31 agosto. Capite perché ogni allenatore desideri cominciare a lavorare in ritiro con almeno l'80-90% dell'organico a sua disposizione, soprattutto sapendo che la prossima sarà la stagione più anomala del dopoguerra (biennio pandemico escluso) con i 54 giorni di stop imposti dal mondiale in Qatar e molti nazionali là impegnati. Come se non bastasse, dal 21 al 30 luglio la Juve andrà in tournée negli Usa: il 22, a Las Vegas, giocherà contro il Deportivo Guadalajara; il 26, a Dallas, contro il Barcellona; il 30, a Los Angeles contro il Real. Spedizione imposta da esigenze commerciali, ma ad alto rischio di infortuni e/o figure indesiderate.

Vice Vlahovic

Insediandosi come nuovo responsabile delle operazioni di mercato del Bologna, Giovanni Sartori ha parlato forte e chiaro, gelando la Juve: " Arnautovic non è sul mercato, è incedibile. Non solo per me, ma anche per il presidente e per l'amministratore delegato Fenucci". Risultato: in attesa di sapere se Morata potrà rientrare a Torino - la trattativa con l'Atletico è aperta - per il ruolo di vice Vlahovic spunta il nome di Dzeko, sempre apprezzato da Allegri e fatalmente chiuso nell'Inter del tridente Dybala-Lautaro-Lukaku. L'importante è muoversi.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti