Di Maria alla Juve, ci siamo: la chiusura a un passo

Aumenta l'ottimismo del club bianconero sul possibile arrivo dell'esterno argentino: le parti sono al lavoro sui dettagli, si va verso un contratto annuale da 7 milioni con opzione a favore del giocatore
Di Maria alla Juve, ci siamo: la chiusura a un passo© Instagram
3 min
TagsRosario CentralAllegri

Angel Di Maria e la Juventus non sono mai stati così vicini. Non ancora abbastanza per considerare conclusa la lunga trattativa che il club bianconero ha allacciato da ormai diverse settimane con il Fideo, ma nelle ultime ore in casa bianconera l’ottimismo è cresciuto sensibilmente.

Di Maria-Juve, aumenta l'ottimismo

Il fuoriclasse argentino starebbe infatti per sciogliere le proprie riserve e accettare la proposta della società torinese decidendo così di spendere in Italia quella che dovrebbe essere l’ultima stagione della carriera nel calcio europeo prima del possibile ritorno in patria nel Rosario Central.

La super formazione della Juve con Pogba e Di Maria
Guarda la gallery
La super formazione della Juve con Pogba e Di Maria

Di Maria verso la Juve, i termini dell'accordo

Come spesso accade al termine di una lunga negoziazione, alla fine l’accordo sta per venire siglato a metà strada: la Juventus rinuncia al biennale proposto fin dall’inizio delle negoziazioni, “concedendo” a Di Maria di firmare solo per un anno, a 7 milioni nettid’ingaggio, ma la possibilità di prolungare la permanenza italiana del Fideo dovrebbe comunque essere salva perché la Juve è pronta a inserire nel contratto un’opzione di rinnovo per un’altra stagione, esercitabile però solo dal giocatore. Nelle prossime ore si cercheranno di definire gli ultimi dettagli, dopodiché Allegri avrà l’esterno d’attacco tanto invocato.

Meglio la Juve o la Roma? La risposta di Di Maria
Guarda il video
Meglio la Juve o la Roma? La risposta di Di Maria

Di Maria e quelle parole dolci alla Juve a 'Espn'

Un’intesa che dovrebbe mettere d’accordo tutti, pur costringendo la Juventus a rinunciare ai benefici del Decreto Crescita, trattandosi di un contratto annuale. Già nelle scorse ore, comunque, all’interno della società torinese, che nei giorni scorsi aveva iniziato a valutare seriamente eventuali soluzioni alternative, era tornato a respirarsi ottimismo dopo le parole d’apertura pronunciate da Di Maria nell’intervista rilasciata a ‘Espn’, nelle quali Di Maria aveva allontanato l’ipotesi di tornare subito in Argentina, nonostante la “corte” di Carlitos Tevez, neo-allenatore proprio del Rosario Central: "La Juve è il club più grande d’Italia, ma al momento sto ancora riflettendo, mi concentro sulle vacanze e la famiglia. Tornare al Rosario Central? Non ne stiamo parlando ma l’idea è di tornare, il sogno di tutti giocatori è andare in Europa e io l’ho già realizzato”.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti